Anti Zanzare Neonati e Bambini. Cosa Usare per Proteggerli? Come?

Aggiornato il

Protezione insetti e anti zanzare neonati e bambini. Quali metodi e prodotti usare?

Non è semplice trovare un metodo o un prodotto anti zanzare neonati o bambini piccoli o grandi. 

Uscire di casa insieme è molto importante per bambino e genitori, ma bisogna proteggerlo dagli insetti, soprattutto in primavera o estate.

Conviene proteggere il neonato o il bambino con un metodo fisico o usare un repellente antizanzare?

E quale usare per ogni età?

In commercio si trovano decine di repellenti, come orientarsi?

E in casa, come evitare le punture di zanzare?

 In questo articolo trovi le risposte a queste domande.

A fondo pagina trovi le schede di qualche repellente adatto che puoi acquistare on line.

Protezione ambientale anti zanzare neonati e bambini e Repellenti anti insetti

Puoi proteggere il tuo bambino in due modi.

Con misure di protezione ambientale, in casa o fuori, e con prodotti repellenti da applicare sulla pelle.

In questo articolo li vedremo entrambi.

Occorre però dire subito che nei neonati e bambini fino a sei mesi  si utilizzano solo le misure di protezione ambientale fisiche.

Nel prossimo capitolo vedremo queste, per poi passare a repellenti utili per i bambini più grandi.


Per ricevere nuovi articoli e notizie: Iscriviti Qui alla Newsletter

Anti Zanzare Neonati e bambini piccoli. Come proteggerli senza repellente?

Come detto sopra per i neonati e i bambini al di sotto dei due anni è meglio evitare i repellenti.

Ma allora non posso proteggere il mio neonato se esco in passeggiata, oppure in casa? Posso fare qualcosa per evitare che sia punto dalle zanzare?

Si, puoi fare molto.

Ovviamente è impossibile prevenire tutte le punture di insetto, ma si può diminuire nettamente loro numero prendendo questi accorgimenti.

Protezione del neonato e bambino piccolo quando siete fuori casa o in passeggiata

Evitate le zone con maggiore presenza di insetti

Molti insetti, soprattutto le zanzare, proliferano e si moltiplicano dove vi sono acque stagnanti.

Ad esempio una fontana, o dei piccoli corsi d’acqua come canali o fossi o anche solo delle pozzanghere.

Anche un sottovaso, di piante o fiori, con acqua è un luogo dove si moltiplicano gli insetti.

Per lo stesso motivo, se avete una piscinetta, anche gonfiabile, svuotatela ogni 3 o 4 giorni.

Inoltre state attenti a dove fate la passeggiata, perchè gli insetti sono presenti in grande quantità nei prati o boschi.

Anche l’orto di casa è uno dei punti dove gli insetti si trovano in maggior numero.

Attenzione agli orari in cui uscite, e alla temperatura

Bisogna stare particolarmente attenti se uscite al mattino presto in passeggiata con il vostro bambino.

Anche il momento del tramonto del sole è un momento in cui occorre stare attenti.

In questi momenti della giornata vi è una maggiore concentrazione e attività degli insetti, soprattutto le zanzare.

Inoltre nelle giornate più calde e umide la concentrazione di insetti è maggiore.

Copritelo bene con vestiti leggeri chiari

Potete proteggere il vostro bambino, soprattutto se neonato, con vestiti con pantaloni e a manica lunga, calze e un cappellino.

MegIio usare vestiti di colore chiaro.

Questo perchè gli insetti sono attirati dai colori più scuri, e poi è più facile vedere un insetto che si avvicina al bambino.

Anche i colori molto brillanti o con disegni di fiori sembra che attirino gli insetti.

Inoltre anche i profumi hanno lo stesso effetto.

Meglio quindi evitare delle essenze profumate sui vestiti o vicino al bambino.

Zanzariera sul passeggino o carrozzina

Se porti il tuo neonato o bambini piccolo a fare una passeggiata, in una zona dove sono presenti zanzare o altri insetti, anche nel tuo giardino, puoi coprire il passeggino o la carrozzina con una zanzariera specifica per questo scopo.

Si tratta di piccoli teli con fori molto stretti che impediscono che l’insetto entri a contatto con la pelle del bambino.

Il bambino vede comunque fuori, e alcuni modelli hanno anche anche un oblò di  tela trasparente per facilitare la visione del bambino.

Li puoi trovare nei negozi di articoli per l’infanzia. 

Oppure anche on line a questa pagina che ho dedicato alla protezione ambientale.

Spugnette o cerotto anti zanzare neonati e bambini. Sono utili?

Questi prodotti sono costituiti da un piccolo rettangolo di spugna sintetica, imbevuto di sostanza repellente naturale, come oli essenziali, o sintetica, come il DEET.

Alcuni prodotti non sono imbevuti, ma all’interno della spugna vi sono microcapsule che devono essere rotte, al momento dell’uso, attraverso lo schiacciamento manuale della spugna.

Queste spugne hanno un lato adesivo, per essere attaccate a porte, o armadi, o anche nel lettino del bambino.

Il prodotto repellente contenuto nella spugnetta evapora naturalmente nell’ambiente.

Ma sono efficaci? Proteggono il bambino?

Non proprio.

Le ricerche hanno dimostrato che il raggio di protezione si aggira intorno ai 50 cm e la sua durata è solo di qualche minuto.

Forse un pò maggiore per i prodotti con microcapsule.

Quando siete in casa o in giardino

Zanzariere alle finestre e lettino

Per evitare di avere la casa infestata da zanzare, soprattutto di sera in alcune zone di Italia, sicuramente avrete già montato delle zanzariere alle finestre.

Ma qualche zanzara è quasi sempre presente anche in casa.

Per questo motivo, quando il bambino dorme, sono molto utili le zanzariere da lettino.

La puoi trovare nei negozi di articoli per l’infanzia, oppure anche on line alla mia pagina sulla protezione ambientale (vedi link sopra).

Ventilatori e/o Climatizzatori

Spesso non ci si pensa, questa è un’altra misura utile per prevenire la puntura di insetti in casa.

Ma perchè?

Il ventilatore, ad esempio le pale a soffitto, ma anche quelli normali, o il climatizzatore (anche in modalità deumidificatore) determinano un flusso di aria nell’ambiente chiuso della casa.

E questo movimento di aria disturba gli insetti nella attività di volo e li ostacola anche nel riconoscimento della “preda”.

Infatti l’aria che si muove disperde le sostanze che la pelle del bambino, o adulto, emette e che attraggono l’insetto.

Inoltre, se utilizzate il climatizzatore e abbassate di qualche grado la temperatura in casa, lo stesso sbalzo termico rallenta l’attività di volo dell’insetto e la ricerca della pelle del bambino o adulto.

Non dimentichiamo poi che una temperatura più bassa limita la sudorazione del bambino, e quindi l’emissione di sostanze da cui è attratto l’insetto.

Lampade elettriche antizanzare

Queste lampade utilizzano la luce per attirare gli insetti, utilizzando le radiazioni Ultraviolette, particolarmente le UVA, non visibili dall’occhio umano, ma perfettamente percepibili dagli insetti, che le utilizzano per l’orientamento. 

Hanno una maggiore efficacia contro le mosche o i moscerini, meno per le zanzare, soprattutto se vi sono altre luci accese.

Per questo motivo sono più efficaci di notte.

Esistono dei prodotti che si possono usare in casa, anche nella camera del bambino, e altri più idonei per l’esterno (portico, balcone, giardino).

Anti zanzare neonati ultrasuoni. Funzionano?

Non molto.

Gli ultrasuoni sono onde simili a quelle sonore.

Molte specie animali li utilizzano per comunicare o localizzare degli oggetti o prede.

In particolare le zanzare sfruttano gli ultrasuoni nella fase di accoppiamento.

Quindi teoricamente il fatto di avere uno strumento che emette ultrasuoni dovrebbe disturbare queste attività dell’insetto.

Tuttavia le ricerche indicano che questi apparecchi non garantiscono una efficace protezione ambientale.

Come puoi utilizzare con sicurezza e efficacia i repellenti anti zanzare bambini?

Usate un prodotto anti zanzare bambini e repellente insetti con la scritta Presidio Medico Chirurgico

Acquistate un repellente che abbia riportato in etichetta la scritta “Presidio Medico Chirurgico”

Questo assicura che il prodotto è efficace e sicuro.

​Applicare una minima quantità di repellente

Utilizzate la quantità appena sufficiente a coprire l’area di cute esposta. Non lasciate che il vostro bambino si applichi da solo il prodotto.

Per proteggere il volto del vostro bambino, applicare dapprima una piccola quantità di prodotto sulle vostre mani, sfregatele fra di loro poi distribuite una piccola quantità di prodotto sulle guance e sulla fronte.

Inoltre, un’altra precuzione importante è di evitare di mettere il repellente sulle mani dei bambini piccoli, perchè facilmente si strofinano gli occhi, con possibili irritazioni.

Poi il bambino può portare le mani alla bocca e ingerirne una piccola quantità.

​Per lo stesso motivo, meglio anche non applicare il prodotto vicino alla bocca e agli occhi.

Non applicate il prodotto se vi sono ferite o lesioni della pelle.

Ricorda che una piccola parte di repellente insetti e anti zanzare bambini viene normalmente assorbita dal corpo. Se la pelle è arrossata l’assorbimento è maggiore, con possibili effetti tossici.

Sempre per questo motivo meglio che eviti di mettere il repellente in caso di escoriazioni, o eczema.

Non usate un prodotto combinato repellente con solare.

Se volete proteggere anche il bambino dal sole, occorre dapprima mettere la crema solare, lasciarla agire e penetrare nella pelle per almeno 20 minuti, e solo dopo applicare il repellente per insetti.

Meglio non usare i prodotti combinati, solare con anti zanzare bambini, per diversi motivi.

La crema solare va applicata più volte, almeno ogni 2 ore, e prima se il bambino suda molto o fa il bagno, mentre il repellente va applicato una o due volte al giorno.

Una volta rientrati in casa, lavate il bambino.

​Per evitare che il bambino assorba delle quantità eccessive di prodotto, non appena rientrati in casa lavate con acqua e sapone la pelle del bambino.

Non riapplicate troppo spesso il prodotto.

Non applicate troppo spesso il repellente anti zanzare bambini, per evitare un eccessivo assorbimento.

La durata di protezione che trovate in etichetta è il tempo massimo. Spesso il bambino è protetto per una minore durata, e allora vedete gli insetti che si posano sulla pelle del bambino.

Nelle tabelle sopra trovate il tempo stimato di protezione per ogni prodotto. 

Sostanze attive dei repellenti insetti e anti zanzare bambini. Quali sono e verso quali insetti proteggono?

I seguenti prodotti si sono dimostrati efficaci per diminuire il rischio di punture di insetto, e sicuri nel bambino, se usati correttamente:

Infatti, per i bambini, solo nei prodotti repellenti che contengono questi prodotti vi è il marchio PMC o Presidio Medico Chirurgico.

dietiltoluamide (DEET), Icaridina (KBR 3023), e Paramatandiolo (PMD o Citrodiol).

DEET (dietiltoluamide).

Le ricerche dimostrano che è la sostanza attiva più efficace, come prodotto anti zanzare bambini e anti zecche, con la maggior durata e il maggior numero di insetti coperti.

I repellenti a base di questo prodotto sono efficaci verso diversi tipi di insetti: i più importanti sono zanzare, tafani e altre piccole mosche, pulci, gli acari detti “ragnetti rossi” e le zecche.

Per i bambini si utilizza una concentrazione che va dal 7 al 25%. Concentrazioni più basse si usano nei bambini più piccoli.

Maggiore è la concentrazione di DEET nel prodotto, maggiore è la durata di protezione.

Gli effetti tossici sono rari, in genere dovuti a ingestione di importanti quantità di prodotto.

Inoltre il DEET può essere irritante per la pelle.

Icardina

I prodotti che contengono questa sostanza sono tra i più utilizzati nei bambini tra i 2 e 12 anni.

L’Icardina ha una ottima attività repellente verso molti tipi di insetti, tra cui zanzare e zecche, con una buona durata.

Anche la tossicità è inferiore rispetto a quella, potenziale, del DEET

Inoltre, diversamente dal DEET, non tende ad irritare la pelle.

Citrodiol o PMD

È un buon repellente anti zanzare bambini. 

Questa sostanza è il componente attivo dell’olio di limone eucalipto. È attivo contro le zanzare, le mosche e i moscerini.

Infatti la sua attività verso le zanzare, anche se con una minore durata, è paragonabile a quella del DEET.

Invece non offre sufficente protezione verso le zecche.

Quali prodotti repellenti acquistare?

Qui sotto puoi trovarne qualcuno adatto acquistabile on line o in farmacia.

Prodotti per bambini da 6 a 24 mesi

Off Lozione Repellent

OFF! Lozione 100 ml

Durata protezione: 2 ore. Una applicazione al giorno. Contiene DEET al 7,5%. Protegge contro le zecche.

Altre Info e Acquisto

Vape Dermal Hermal Lozione

Vape - Derm Herbal, Lozione Antipuntura, Protegge dagli Insetti -  100 ml

Durata protezione: 2 ore. Una applicazione al giorno. Contiene DEET al 7,5%. Protegge contro le zecche.

Altre Info e Acquisto

Bambini da 2 a 12 anni

Autan Family Care Stick

Autan Family Care Stick - Insetto Repellente - 1 Confezione - 50 ml

Durata protezione: 2 ore. Due applicazione al giorno. Contiene Icardina al 10%. Protegge contro le zecche.

Altre Info e Acquisto


Chicco Antizanzara Spray

Chicco Anti-Zanzara Spray, Formato da 100 ml

Durata protezione: 2 ore. Due applicazione al giorno. Contiene Citrodiol.

Altre Info e Acquisto


Altri metodi o dispositivi per la protezione ambientale, per bambini al di sopra dei due anni di età. 

I metodi fisici, le zanzariere e le lampade luminose li puoi trovare descritti all’inizio della pagina, nel capitolo dedicato alla protezione antizanzare neonati e bambini piccoli, perchè vanno bene per tutti.

Qui parliamo di elettroemanatori, in pratica dei fornelletti per liquido o piastrine, zampironi e altro.

Gli strumenti ambientali con repellente

I dispositivi repellenti ad uso ambientale, detti anche elettroemanatori o fornelletti, sono usati all’interno della casa, soprattutto come anti zanzare.

Puoi trovare una descrizione dettagliata di questi apparecchi, con alcuni prodotti idonei, alla mia pagina dedicata alla protezione ambientale.

La sostanza repellente, che può essere a base di estratti di piretro o fitoestratti, può essere in forma liquida o solida (la piastrina) e il dispositivo, tramite riscaldamento, la fa evaporare.

I prodotti di origine vegetale non hanno i etichetta il simbolo “Presidio Medico Chirurgico”, in quanto non garantiscono una efficacia sufficente.

È importante ricordare che questi repellenti non sono sufficenti da soli in casa, per evitare le punture di insetto, ma vanno sempre associati alle altre misure fisiche o accorgimenti descritti nel capitolo precedente.

Elettroemanatori a carica liquida

Si collegano ad una presa elettrica, e una resistenza riscalda un liquido con la sostanza attiva, contenuto in un flacone. In questo modo il repellente evapora nell’ambiente.

Le sostanze attive sono dei piretroidi, oppure, poco efficaci, dei fitoestratti come geraniolo o citronella.

Se sono usati in ambienti chiusi, come ad esempio nella camera del bambino, prima di entrarvi bisogna arieggiare la stanza.

Di solito progeggono dagli insetti un’area di circa 20 metri quadrati, in pratica una stanza o uno spazio aperto come un quadrato con il lato di 5 metri. 

Elettroemanatori a carica solida o a piastrine antizanzare

In questi dispositivi vi è una resistenza a cui deve appoggiarsi, con contatto diretto, la piastrina o la compressa contenente il principio attivo repellente, di solito costituito da piretroidi.

Il calore emesso dalla resistenza dell’elettroemanatore determina l’evaporazione del principio attivo presente nella piastrina o compressa.

 Lo spazio e la durata protezione variabile, ma di solito i dispositivi a piastrina hanno comprono superfici minori e per una durata minore. Le ricariche di sabbia pressata hanno una durata maggiore.

Zampironi e candele

Queste offrono una protezione ridotta entro un paio di metri dal prodotto. 

Per questo motivo non sono raccomandati quando serve una buona protezione ambientale. 


Per ricevere nuovi articoli e notizie: Iscriviti Qui alla Newsletter

Ultimo aggiornamento 2019-06-26 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pin It on Pinterest

Share This