tempo di lettura 10 min.

Con la collaborazione della Dr.ssa Francesca Veronesi, Dentista, Ambulatorio di Odontoiatria Pediatrica a Novellara (RE).

Francesco ha 10 anni. Mentre giocava in partita è caduto in avanti ed ha preso una botta ai denti. Si è rotto l’incisivo centrale superiore che ora ha una crepa. Cosa faccio?

Questa è una situazione molto frequente.

In alcuni casi si tratta di traumi banali, senza conseguenze, in altri no.

Per evitare problemi è importante un trattamento adeguato, eventualmente dall’odontoiatra

In questo articolo puoi leggere tutte le informazioni da sapere in caso di traumi denti da latte e permanenti

Cosa fare in urgenza, se e quando andare dall’odontoiatra.

Per vedere tutti gli argomenti della categoria igiene e salute dentaria, puoi andare a questa pagina.

Punti importanti da ricordare. 

Botta ai denti da latte

Se il dente si muove appena si può lasciare al suo posto.  Invece se viene in fuori o è molto mobile, il bambino deve essere visto con urgenza dal dentista.

Se il dente da latte è rientrato un poco nella gengiva dopo il trauma, cioè sembra più corto degli altri, opppure se il dente è rotto, anche in questo caso conviene effettuare una visita odontoiatrica.

Nel caso in cui il dente è perso, cioè cade dopo il trauma, meglio dare un colpo di telefono al dentista sul da farsi. Vi potrebbe consigliare di provare a rimetterlo al suo posto (vedi le istruzioni dopo).

Trauma ai denti permanenti

Anche se il dente non si muove, conviene comunque programmare una visita dopo qualche giorno. Meglio invece portarlo subito se il dente dondola.

Nel caso in cui il dente sia perso dopo la botta, questo dovrebbe essere rimesso nel suo incavo gengivale il prima possibile, meglio entro 5-15 minuti.

Se il dente è rotto dopo il trauma, si programma una visita odontoiatrica non urgente per la riparazione.

Ogni 1-2 settimane esce la newsletter con nuovi articoli.

Iscriviti qui per ricevere subito la Newsletter. (e il mio ebook sul Primo Soccorso Pediatrico)

Attenzione: Le informazioni contenute in questo sito sono solo a scopo educativo generale, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Leggete il documento “termini e condizioni”.

Ma è davvero molto frequente il trauma ai denti nel bambino?

Si.

Circa un terzo dei bambini hanno avuto un trauma discreto ai denti da latte, che ha richiesto una visita pediatrica o odontoiatrica. (Andreasen, Int J Oral Surg)

Quindi il trauma dentario è molto frequente.

Infatti si pensa che circa un 50% dei ragazzi abbiano avuto un trauma a livello dei denti permanenti.

Il denti più frequentemente interessati dal trauma sono gli incisivi centrali superiori, poi quelli laterali superiori e successivamente gli incisivi centrali inferiori.

Ovviamente la causa più frequente sono le cadute, spesso in casa. Nel caso degli adolescenti sono più frequenti gli incidenti sportivi.

Cosa devo controllare in caso di trauma al dente?

Il mio bambino ha avuto una bella botta in avanti, credo che abbia colpito il pavimento con il dente, che gli fa male. Devo portarlo subito dal pediatra o dal dentista o posso aspettare qualche giorno?

Dipende dalle circostanze e dai tipi di traumi.

A volte basta una telefonata al pediatra o dentista, a volte bisogna programmare una visita odontoiatrica il giorno dopo, a volte occorre andare subito in Pronto Soccorso odontoiatrico.

Quanto bisogna andare velocemente dal dentista o dal medico o al Pronto Soccorso?

bambino con botta ai denti del dentistaSe il bambino che ha subito il trauma ha anche uno solo dei seguenti sintomi o disturbi, bisogna contattare il medico o il dentista velocemente, oppure portarlo al pronto soccorso.

–        Male al dente o fastidio (alla pressione o al caldo/freddo).

–        il dente è rotto, mobile, o manca (il bambino potrebbe averlo inalato o ingerito). Se il bambino ha perso il dente, ma questo si trova, il comportamento dipende dal tipo di dente, che vedremo dopo.

–        vi è un sanguinamento, es della lingua o labbra, che non passa in 10 minuti nonostante si applichi pressione con una garza o altro.

–        il bambino ha dolore alla mandibola quando apre o chiude la bocca

–        difficoltà a deglutire o respirare

–        vi è un oggetto infilato nel palato, o lingua, o guance o tonsille (NON rimuovete l’oggetto)

–        vi è un taglio sul volto, o labbra, o guance o lingua.

–        Il bambino è debole, o assonnato, o ha una visione offuscata o parla in modo strano.

–        Il bambino, dopo il trauma al dente, presenta anche febbre, o altri segni di infezione (come arrossamento gengivale o guancia, dolore, uscita di pus), o salivazione.

–        Voi genitori vi sentite preoccupati per la condizione del bambino.

Cosa fare in caso di traumi dei denti da latte o permanenti?

Dipende dal tipo di trauma e se il dente interessato è un dente da latte o un dente permanente.

Questa distinzione è molto importante perchè il trattamento cambia completamente.

Come faccio a distinguere un dente da latte da uno permanente?

Come prima cosa puoi andare alla mia pagina dedicata, per sapere tutto sui denti da latte.

Il tipo di dente, se da latte o permanente, può essere distinto in base all’aspetto del dente e all’età del bambino. (Keels, Pediatrics)

Ad esempio:

-gli incisivi permanenti hanno un bordo liscio. (solo appena frastagliato quando stanno per uscire)

-i denti da latte sono più piccoli dei denti permanenti

-nei bambini con meno di 5 anni tutti i denti sono da latte.

-gli incisivi permanenti escono verso i 6-7 anni di età

-tutti i denti sono permanenti nella maggior parte dei bambini di 13 anni.

Ma vediamo i vari tipi di traumi e cosa fare.

Trauma Denti da Latte

bambina che sorrideIn genere vengono interessati gli incisivi superiori o inferiori.

1.     Il dente da latte dondola dopo il trauma

Se il dente si muove appena si può lasciare al suo posto, perchè in molti casi la situazione migliora spontaneamente.

Conviene, per diversi giorni, dare al bambino un’alimentazione con alimenti semiliquidi o cremosi. Inoltre è meglio evitare il ciuccio per una decina di giorni.

Invece, nel caso il dente crei fastidi o dolore durante la masticazione, o soprattutto se è molto mobile, occorre una visita odontoiatrica poichè probabilmente sarà meglio toglierlo.

Infatti in questo modo si evita che il dente possa cadere con il rischio di inalazione, ad esempio durante il sonno.

2.     Il dente da latte viene in fuori (estrusione) dopo il trauma, sembra più alto degli altri.

Se viene in fuori solo di qualche millimentro (meno di 3 mm), si può provare a riposizionarlo spingendolo delicatamente.(Keels, Pediatrics)

Altrimenti, se il dente viene in fuori maggiormente o è anche mobile, il bambino deve essere visto con urgenza dal dentista, o dal medico, perchè probabilmente sarà necessario rimuoverlo, per evitare il rischio di inalazione.

3.     Il dente da latte è rientrato un poco nella gengiva dopo il trauma (intrusione), sembra più basso degli altri.

In questo caso il bambino deve essere visitato presto dal dentista, che probabilmente effettuerà una radiografia per valutare se il germe del dente permanente è interessato.

Se l’intrusione è minima, dopo un certo tempo il dente uscirà spontaneamente e ritornerà nella posizione normale. Sono necessari comunque controlli odontoiatrici regolari.

4.     Il dente da latte è rotto dopo il trauma

In questo caso il bambino dovrebbe essere portato da un dentista rapidamente.

Lo specialista valuterà se i nervi o i vasi del dente sono danneggiati.

Il trattamento varia a seconda della lesione. Il dentista può non fare nulla, o togliere il dente, o ripararlo.

5.     Dente da latte caduto per trauma, cioè si stacca completamente dalla gengiva.

Il mio bambino è caduto in avanti ed ha perso il dente da latte. Lo vedo a terra. Cosa faccio?

Il fatto di perdere un incisivo da latte, anche presto, non crea in genere problemi di linguaggio o di alterata posizione del dente permanente quando esce. (Brin, Pediatr Dent)

Però è importante esaminare il dente per vedere se è completo (radice e corona).

Se il bambino dopo il trauma ha perso il dente, non c’è più, ma non riuscite a trovarlo, allora è meglio consultare il medico.

Il bambino potrebbe avere ingerito o inalato il dente.

Mia figlia Marta, 6 anni, è caduta in avanti e ha perso l’incisivo. L’ho trovato ma non sono sicura se è un dente da latte o uno permanente. Cosa faccio?

In caso di indecisione conviene delicatamente rimettere in sede il dente, reimpiantarlo (più avanti trovi spiegato come si fa), poi vedere con urgenza un dentista.

Trauma Denti Permanenti

ragazza che sorrideAnche qui in pratica possiamo avere le situazioni descritte sopra, ma il trattamento è diverso.

Praticamente in tutti i casi conviene fare una visita dall’odontoiatra.

Vedremo quando per ogni situazione.

 

1.     Il bambino ha subito un trauma al dente, ma questo non si muove e non è caduto

In questo caso conviene comunque fare una visita di controllo odontoiatrico in qualche giorno. Il dentista valuterà se vi sono lesioni alla radice o altre strutture.

2.     Il dente dondola, si muove, dopo il trauma.

Il bambino deve essere visto subito dall’odontoiatra, perchè è necessario un trattamento rapido.

Nella maggioranza dei casi il dente viene rimesso nella posizione corretta (può essere necessaria anestesia) e si tiene monitorata la situazione.

A volte sono necessari degli speciali cerotti o fili per tenere il dente in sede.

Per 7-10 giorni il bambino dovrebbe assumere un’alimentazione semiliquida o con alimenti cremosi, non duri.

3.     Il dente viene perso dopo il trauma, si stacca dalla gengiva e cade.

dente perso per traumaDiversamente dai denti da latte, in cui un dente perso non crea problemi, non si fa nulla, la perdita di un dente permanente da trauma è una emergenza odontoiatrica. (Andersson, Dent Traumatol)

Infatti il dente dovrebbe essere rimesso nel suo incavo gengivale il prima possibile, idealmente entro 5-15 minuti, al massimo un’ora o poco più, se conservato adeguatamente, come dopo vedremo.

Circa l’85% dei denti che sono rimessi in sede entro 5 minuti sopravvivono, mentre se il dente è conservato asciutto e reimpiantato dopo un’ora ha poche possibilità di attecchirsi. (2)

Il mio bambino di 8 anni è caduto ed ha perso l’incisivo, che è a terra. Allora devo provare a rimetterlo al suo posto? Non so se ho il coraggio.

Si. Meglio provare.

Data l’importanza di rimettere in sede il dente velocemente, un genitore, o il bambino stesso, dovrebbero tentare di reimpiantare il dente.

Ma come si fa?

Non è difficile.

Segui queste tappe.

Come fare a reinserire un dente che cade per trauma?

Segui queste tappe

  1. –        Prendi con cura il dente dalla parte superiore (la corona). Non toccare la radice.
  2. –        Rimuovi lo sporco sciacquando delicatamente con acqua di rubinetto o soluzione fisiologica. Non bisogna usare una soluzione disinfettante e il dente non va strofinato.
  3. –        Tenendo il dente sempre dalla parte superiore infilalo nell’incavo della gengiva.
  4. –        Cerca di tenerlo in sede invitando il bambino a morsicare un asciugamano pulito o un fazzoletto di carta.
  5. –        Portate il bambino dal dentista il prima possibile, oppure, se non disponibile, al pronto soccorso odontoiatrico.

Ho provato ad inserire il dente, ma non ci riesco, il dente si stacca e il mio bambino urla. Cosa faccio?

Mantieni la calma.

Metti il dente in un contenitore con latte freddo. (Layug, J Can Dent Assoc.)

Se il latte freddo non è immediatamente disponibile, cerca di mettere il dente in un contenitore con la saliva del bambino.

Meglio evitare di tenere in bocca in dente, per il pericolo di ingestione o altro  trauma o inalazione.

Ma non posso conservare il dente in acqua o fisiologica?

Assolutamente no.

L’acqua o la fisiologica provoca la distruzione delle cellule vitali del dente in pochi minuti, e questo riduce la possibilità di guarigione del dente reimpiantato. (Blomlöf, Scand J Dent Res)

Poi cercate di vedere un dentista il prima possibile perchè più tempo il dente resta fuori dalla bocca, più si riduce la probabilità della sua sopravvivenza.

5.     Il dente permanente è rotto dopo il trauma.

In questo caso normalmente si può riparare il dente con successo.

Per avere dei risultati migliori il bambino dovrebbe vedere un dentista entro due giorni dal trauma.

Se il dente rotto è sensibile al caldo o freddo allora la visita deve essere fatta rapidamente

La mia bambina è caduta è si è rotta un pezzo di dente, che ho trovato a terra. Cosa faccio? Come lo conservo?

A volte un frammento di dente può essere riattaccato, quindi conviene conservarlo in acqua di rubinetto e portarlo al dentista.

Ma non preoccuparti

Se il frammento di dente non si trova o non può essere attaccato, il dente può essere comunque riparato con resine speciali a cui viene dato il colore del dente.  

Una sintesi di queste indicazioni le trovi anche nel portale dell’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù.

Come è possibile prevenire il trauma ai denti dei bambini?

Uno dei metodi più efficaci che i genitori possono adottare, nel caso il bambino pratichi sport o attività a rischio, è quello di fargli indossare un paradenti.

Il paradenti. Cos’è e come sceglierlo.

bambina gioca baseball con paradentiIl paradenti può ridurre il rischio di lesioni alla bocca e ai denti, e le fratture delle mandibole, nei bambini che praticano alcuni sport e attività che possono portare a traumi facciali o alla bocca. (Gould, J Athl Train)

In alcuni sport di contatto violento il paradenti è veramente indispensabile, come il rugby, l’hockey e la boxe e le arti marziali.

Ma è utilissimo anche in altri sport o attività come basket, baseball, pallavolo, calcio, ginnastica, skateboard o roller, mountain-bike o ciclismo, l’equitazione, lo sci.

Il paradenti è particolarmente utile se il bambino porta un apparecchio.

Vi sono diversi tipi di paradenti in commercio.

Se possibile, sarebbe meglio farlo fare personalizzato da un dentista. Sono più costosi, ma danno una protezione migliore, sono più confortevoli ed è più facile che restino in sede.

Normalmente il paradenti protegge l’arcata dentaria superiore, a meno che il bambino non abbia un apparecchio fisso ai denti inferiori. In questo caso il dentista può consigliare un paradenti anche per l’arcata inferiore.

Il paradenti va sempre tenuto nella custodia protettiva, e controllato periodicamente per vedere se vi sono distorsioni o spacchi.

Dovrebbero essere risciacquati con acqua prima di metterli e dopo l’uso.

Vanno lavati periodicamente con spazzolino morbido e dentifricio.

Conviene cambiarlo ad ogni stagione sportiva.

Se vuoi maggiori informazioni o acquistare i paradenti on line, li puoi trovare qui.

Conclusioni

Le botte ai denti sono davvero molto frequenti, e la metà dei bambini avrà prima o poi questo tipo di trauma.

Spesso ci si fa prendere dal panico, perchè non si sa bene cosa fare. Come avete visto nella maggioranza delle situazioni si può rimediare al danno, se ci si comporta in modo corretto.

Cosa ne pensi?

Mi piacerebbe sentire un po’ di opinioni nei commenti, utili per gli altri lettori.

Il tuo bambino ha già subito un trauma ai denti? Come vi siete comportati? Cosa ha fatto il dentista?

E, se hai gradito il post, non dimenticare di votarlo e condividerlo sui social! 😉

Ogni 1-2 settimane esce la newsletter con nuovi articoli.

Iscriviti qui per ricevere subito la Newsletter. (e il mio ebook sul Primo Soccorso Pediatrico)

Trauma Denti da Latte: Referenze Bibliografiche

Andersson L, e al. International Association of Dental Traumatology guidelines for the management of traumatic dental injuries: Avulsion of permanent teeth. Dent Traumatol. 2012;28(2):88.

Malmgren B e al.  International Association of Dental Traumatology guidelines for the management of traumatic dental injuries: Injuries in the primary dentition. Dent Traumatol. 2012;28(3):174. 

Keels MA, Section on Oral Health, American Academy of Pediatrics. Management of dental trauma in a primary care setting. Pediatrics. 2014;133(2):e466. 

Attribuzione immagini post

perdita dente da latte: By Loadmaster (David R. Tribble)This image was made by Loadmaster (David R. Tribble)Email the author: David R. TribbleAlso see my personal gallery at Google Photos [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0) or GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html)], from Wikimedia Commons

avulsione dente permanente: By Damdent [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html) or CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], from Wikimedia Commons