Eritema solare nei bambini e ustioni da sole. Cosa sono e come si curano?

Aggiornato il

Se il bambino non è ben protetto durante l’esposizione al sole, la pelle subisce dei danni. Spesso questi si manifestano con un arrossamento della pelle (eritema solare) o una vera e propria ustione, a volte anche con bolle. E i bambini, che hanno la pelle più sottile e delicata, sono più a rischio di presentare queste condizioni. 

Per prevenire occorre adottare le abitudini e le creme solari adatte per proteggere il bambino dal sole. Per capire cos’è l’eritema solare e cosa fare per curarlo, continuate a leggere.

Per ricevere nuovi articoli e notizie:
Iscriviti Qui alla Newsletter


Attenzione: Le informazioni contenute in questo sito sono solo a scopo educativo generale, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Leggete il documento”termini e condizioni”.


Cosa sono l’eritema solare e le ustioni da sole?

L’eritema solare nei bambini, come negli adulti, è in pratica una risposta della pelle quando è esposta troppo ai raggi ultravioletti. Sia quelli di tipo A che, soprattutto, di tipo B. Il danno provoca una reazione infiammatoria della pelle, che diventa rossa, a volte con bolle, e allora si parla di ustione. 

È frequente l’eritema solare?

Si. È una condizione frequente, circa il 60% dei bambini e adulti ce l’ha almeno una volta all’anno. L’eritema solare passa da solo, in 4-6 giorni. 

Il rischio è maggiore quando i raggi ultravioletti sono intensi, come verso le ore centrali della giornata e in montagna.

Vi sono dei bambini che corrono un rischio maggiore di avere l’eritema solare o l’ustione?

Tutti i bambini hanno un maggiore rischio di avere l’eritema solare, perché la loro pelle è più sottile degli adulti. Ma vi sono alcuni bambini maggiormente predisposti.

Sono i bambini con pelle chiara, occhi azzurri e capelli biondi o rossi. Sono i bambini che hanno un cosiddetto Fototipo cutaneo 1.

Cosa sono i fototipi cutanei individuali?

In pratica i vari tipi di pelle sono divisi a seconda della facilità o meno di scottarsi dopo una esposizione ai raggi ultravioletti. I fototipi sono 6 e hanno le seguenti caratteristiche.

  • fototipo 1 – pelle chiara – si scotta sempre se non protetto, non si abbronza mai
  • fototipo 2 – pelle chiara – si scotta sempre e si abbronza poco
  • fototipo 3 – pelle bianca o olivastra – si scotta poco e si abbronza gradualmente
  • fototipo 4 – pelle leggermente scura – si scotta poco e si abbronza bene
  • fototipo 5 – scura – si scotta molto raramente e si abbronza rapidamente
  • fototipo 6 – molto scura o nera – non si scotta mai e si abbronza profondamente

Bambini in trattamento farmacologico.

Una cosa che spesso si dimentica è questa: se il bambino sta assumendo alcuni farmaci fotosensibilizzanti, può essere più a rischio di sviluppare l’eritema solare. 

Diversi farmaci possono dare questo problema, alcuni antibiotici, antiinfiammatori, e altri. In questo caso, conviene sempre sentire il medico o il farmacista prima di esporre il bambino al sole. 

Come si manifesta l’eritema solare o l’ustione da sole? 

Il danno da esposizione al sole può essere variabile. Si va da un semplice, lieve arrossamento, eritema solare appunto, fino ad un arrossamento molto intenso, doloroso, con gonfiore della pelle e anche bolle e vescicole. In questo caso si tratta di una vera e propria ustione di secondo grado. 

L’arrossamento della pelle compare dopo qualche ora dall’esposizione al sole, e raggiunge il massimo dopo 12-24 ore. Le aree coperte o protette sono risparmiate e spesso ad esempio si vede il profilo del costume da bagno, con la pelle bianca sotto. 

eritema solare bambino
Tan on the shoulder of a child. skin, red skin, blisters and peeled skin. Step by step. Sun protection. Need to see a doctor

Poi, se il bambino viene tenuto lontano dal sole, l’eritema solare scompare dopo 3-4 giorni. 

La pelle arrossata è molto sensibile e il bambino può avere dolore o prurito intenso. In qualche caso se l’eritema solare è molto intenso o si ha ustione, il bambino non sta bene e vi può essere febbre, nausea, vomito. 

In quanto tempo passa l’eritema solare nei bambini?

Come gli adulti, di solito ci vogliono 3-6 giorni per la guarigione, un tempo maggiore se vi sono delle bolle o vescicole. Dopo qualche giorno il bambino presenta spesso una desquamazione della pelle. 

Come si cura l’eritema solare dei bambini? 

Il tipo di cura dipende dalla gravità della scottatura, è diversa per un semplice arrossamento con o senza bolle, o un’ustione importante, con il bambino che sta male. 

In ogni caso, anche per un arrossamento lieve, è fondamentale non portare il bambino al sole fino a quando è guarito, cioè dopo 3-4 giorni di solito. Altrimenti si peggiora il danno alla pelle. 

Cosa fare se il bambino ha un eritema solare lieve, solo un arrossamento?

In questo caso l’eritema solare guarisce da solo in pochi giorni. Non vi sono delle terapie che fanno scomparire il danno alla pelle o accelerano la guarigione.  Ma si può fare qualcosa per alleviare il dolore e l’infiammazione della pelle. 

bambina con eritema solare che mette crema

Ad esempio si può alleviare il fastidio con compresse o teli imbevuti di acqua fresca, gel con aloe vera, o lozioni o creme alla calamina. Se non vi sono bolle e il bambino le tollera, vanno bene anche delle pomate idratanti, a base di olio di vaselina, per rinfrescare e idratare la pelle. Non mettete lozioni o pomate sulle bolle. 

Fate al bambino delle docce o bagni con acqua tiepida o fresca, diverse volte nella giornata. 

Fate stare il bambino in un posto fresco, a riposo. Fatelo bere spesso per evitare il rischio di disidratazione. Durante la guarigione, quando la pelle si desquama, potete applicare le stesse lozioni. 

Cosa si fa in caso di dolore?

Le misure descritte sopra dovrebbero già portare ad una riduzione del male. Si può associare un farmaco analgesico e antinfiammatorio come l’ibuprofene, che si può continuare per uno o due giorni, quando poi il dolore dovrebbe sparire. 

Vanno bene le pomate cortisoniche?

Meglio non usarle delle pomate cortisoniche nell’eritema solare, perchè diverse ricerche hanno dimostrato che non hanno alcun effetto.

Cosa fare se vi sono delle bolle o vescicole?

eritema solare con bolla

Le bolle o vescicole normalmente guariscono da sole. Se sono piccole spesso restano intatte, non si rompono. 

Eritema solare con bolle o vescicole intatte, non rotte (di solito sono piccole).

  • Non cercate di  romperle, lasciatele stare, così la pelle sotto si riforma senza il rischio di infezioni. 
  • Non copritele, a meno che gli abiti non tendano a toccarle o sfregarle. In questo caso copritele con una garza, tenuta molle sulla bolla e fissata con un cerotto ai bordi della garza.
  • Fate in modo che il bambino eviti di toccare le bolle, e se possibile lasciatele senza niente sopra, tipo vestiti, o scarpe, fino a quando le bolle sono guarite. 

Bolle o vescicole rotte. 

  • Non toccate i bordi o le pareti di pelle della bolla rotta, a meno che non vedete che è sporca o produce una secrezione purulenta, gialla. Infatti queste pareti di pelle proteggono la nuova pelle che si sta formando sotto. 
  • Lavate delicatamente le bolle con acqua e sapone, sciacquate bene e applicate sulla bolla rotta uno strato di vaselina, poi coprite con una garza sterile, da fissare non stretta con un cerotto. Non mettete sulla bolla alcun disinfettante tanto meno acqua ossigenata o alcool, perchè irritano la pelle. 
  • Cambiate questa medicazione ogni giorno, o prima se si sporca o la trovate umida. Per ridurre il dolore del cambio potete mettere dell’acqua fresca sulla garza prima di rimuoverla. 

Cosa fare se il bambino sta male e ha una ustione estesa? 

Se il bambino ha dei sintomi come febbre, vomito, nausea, malessere o l’ustione è molto estesa con bolle e dolore, meglio portarlo in ospedale. 

Infatti in questi casi spesso è necessaria una reidratazione, e un trattamento contro il dolore, per via endovenosa. 

Come si può prevenire l’eritema solare nei bambini, o l’ustione da sole? 

L’unico modo per prevenire l’eritema solare è di proteggere i bambini nel modo corretto.

La creme o pomate “dopo sole” evitano l’eritema solare? 

Se hai letto i capitoli precedenti puoi capire che la risposta è no, come dimostrato da diverse ricerche scientifiche. 

Eritema solare bambini. Bibliografia.

Young AR, Acute effects of UVR on human eyes and skin. Prog Biophys Mol Biol. 2006 Sep;92(1):80-5. Epub 2006 Feb 28

Polefka TG e al. Effects of solar radiation on the skin. J Cosmet Dermatol. 2012 Jun;11(2):134-43. 

Svobodová A e al. Solar radiation induced skin damage: review of protective and preventive options. Int J Radiat Biol. 2010 Dec;86(12):999-1030

Pin It on Pinterest

Share This