Neonato 6 mesi sviluppo psicomotorio. Cosa fa a questa età?

Last Updated on 24 Agosto 2021 by Dott. Sandro Cantoni

Home » Età » Tappe di Sviluppo » Sviluppo Psicomotorio neonato 6 mesi e segni di ritardo

Tempo di lettura stimato: 8 minuti

Ad ogni età il vostro neonato e bambino gioca, impara, parla, e si muove. Vedere quando e come fa queste cose è fondamentale. Perchè da questo si può sapere se lo sviluppo del bambino è normale o no.

Questa osservazione delle tappe di sviluppo può essere fatta perfettamente da ogni genitore. Non si tratta di fare esami o test particolari, ma solo di guardare alcune semplici attività quotidiane. 

Anzi, io credo che il genitore è la persona più adatta per valutare lo sviluppo del bambino. Perché lo conosce perfettamente in tutti i suoi aspetti. Il genitore è in grado di cogliere delle sfumature di comportamento che nessun pediatra potrà individuare. 

Attenzione: Le informazioni contenute in questo sito sono solo a scopo educativo generale. Non sostituiscono la visita medica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico per qualsiasi problema di salute. Leggi il documento Liberatoria.

Cosa sono le tappe di sviluppo psicomotorio?

Sono le cose che la maggioranza dei bambini fanno ad una certa età.

Bisogna sempre ricordare una cosa. 

Non bisogna preoccuparsi se vostro bambino non raggiunge subito tutte le tappe dello sviluppo tipiche per la sua età. 

Ogni bambino è diverso dall’altro. In alcuni bambini lo sviluppo è più veloce, in altri è un pò più lento. Però spesso è sempre normale. 

Pensate che alcuni bambini camminano a 10 mesi, altri a 18 mesi. 

Il raggiungimento delle tappe di sviluppo dipende anche dall’età gestazionale. Se il bambino è nato prematuro uno o due mesi, allora raggiungerà le tappe uno o due mesi dopo. 

Se vi sembra che lo sviluppo del vostro neonato o bambino non sia normale, chiedete un controllo al pediatra. 

Non aspettate al prossimo controllo fra qualche mese. Se il vostro bambino non raggiunge le tappe di sviluppo tipiche della sue età, chiamate il pediatra. Fate lo stesso anche se avete dei dubbi su come il bambino parla, gioca, si comporta o si muove, o qualsiasi altro dubbio.

Non aspettate. Esprimete chiaramente al pediatra i vostri dubbi e preoccupazioni.  

Nel caso che vi siano dei problemi, la diagnosi precoce e l’intervento tempestivo, il prima possibile, sono fondamentali per recuperare bene. 

Quali sono le Tappe di sviluppo di un neonato di 6 mesi? Cosa fa a questa età?

Per comodità conviene dividere queste tappe in categorie: capacità motorie, vista e udito, comunicazione, sviluppo affettivo

Capacità motorie di un neonato a 6 mesi.

Se il bambino viene coricato supino sul dorso, cerca di sollevare la testa, come per guardarsi i piedi. Diciamo che “fa gli addominali” con le gambe in estensione. 

Quando gioca spesso riesce a toccare o a prendersi i piedi. 

Il neonato a 6 mesi riesce a rotolarsi sulla pancia e viceversa. 

baby rolling on sidePin

Poi scalcia con le gambe con forza.

Il bambino prende bene i giocattoli, li muove, li guarda, può batterli contro una superficie dura, o gettarli a terra. Spesso li porta alla bocca. 

toys in handPin

Il fatto di mettere tutto in bocca si chiama “fase orale” e dura fino circa a un anno. Insieme alle mani e occhi, la bocca serve per esplorare gli oggetti e le parti del suo corpo. 

Con le mani gira gli oggetti per esaminarli.  È capace di passare un giocattolo da una mano all’altra. Può anche prendere un giocattolo con una mano, mentre l’altra tiene un altro oggetto. 

Appoggia le mani al seno, o al biberon durante l’allattamento.

Se lo mettete in posizione seduta, non ci resta ancora da solo, ma se lo tenete sostiene bene la testa, la controlla in tutte le posizioni e si gira per guardare il suo ambiente, gli oggetti e le persone intorno a lui.

Se lo mettete a pancia in giù, prono, estende le braccia, con le mani aperte, e solleva bene la testa e il torace. Sempre in questa posizione il bambino si gira mettendosi supino. 

baby on tummyPin

Non è ancora capace di mettersi a “gattoni”, ma ci può provare. Ad esempio si solleva sulle mani e sulle ginocchia, e dondola. Spesso il bambino è sulla pancia, e quando cerca di raggiungere un giocattolo … si spinge all’indietro. 

Se viene sostenuto in posizione verticale, con i piedi appoggiati ad una superficie rigida, il bambino prova a fare dei saltelli e riesce a sostenere il suo peso per un certo tempo. 

Sesto mese di vita. I sensi.

Se non è concentrato su un giocattolo, o su di voi, guarda e esplora continuamente il suo ambiente e le persone che sono con lui. Guarda con attenzione quello che stanno facendo.

Gli occhi si muovono bene insieme, senza strabismo.  

Inizia a riconoscere il suo nome e ruota la testa se lo chiamate. 

Si gira se sente una voce familiare.

Comunicazione e linguaggio

Il bambino inizia a produrre suoni più complessi, come delle sillabe tipo ma, pa. Con questi esprime chiaramente le proprie emozioni. Fa suoni diversi se è contento o annoiato, o arrabbiato. 

Ride spesso e cerca chiaramente di comunicare con voi, producendo dei vocalizzi.

Vi sono variazioni dell’intonazione e del ritmo e a volte parla da solo, sembra che “si racconti delle storie”

Il vostro bambino ride, ed è interessato all’ambiente circostante.

Sviluppo psico affettivo

father and babyPin

Il bambino ama giocare con voi genitori, ride spesso, e cerca di imitare i suoni che fate e anche le vostre espressioni facciali.

Inizia a distinguere le persone familiari da quelle sconosciute. Gli piace giocare e si arrabbia se gli si prende un giocattolo che ha in mano. A volte gioca da solo tranquillo. 

Comincia a calmarsi da solo, dopo un momento di agitazione o pianto. 

Sviluppo intellettuale e sociale

Il bambino inizia a capire il concetto di causa-effetto, e tende a ripetere attività per lui interessanti e piacevoli.  Ad esempio continua a buttare un oggetto per terra, per vedere cosa succede (e anche la reazione dei genitori). Oppure scuote un sonaglio, o un mazzo di chiavi, per sentire il rumore che fa.  

Inizia ad imparare il concetto di permanenza, cioè l’oggetto, o la persona, continua ad esistere anche se è al di fuori del campo visivo.  Mentre prima non si impegnava a cercare un giocattolo nascosto sotto una coperta, ad esempio, ora mostra di volerlo trovare, anche solo con gli occhi. 

Comincerà a esprimere chiaramente delle richieste, ad esempio guardandovi e facendo vocalizzi se non riesce a raggiungere un giocattolo.

Il bambino è ancora abbastanza tranquillo e sorridente con gli estranei, se siete con lui, ma a volte comincia a essere diffidente. 

Gli piace guardarsi allo specchio, spesso cerca di toccarsi e sorride.

Quali sono i segni di allarme per un possibile ritardo o problema?

I Segni di ritardo sono ad esempio questi: 

Il movimenti del bambino non sono simmetrici o armonici.

Quando viene coricato sulla schiena (supino) non solleva e mantiene un pò alzata la testa.

Inoltre il bambino non rotola se coricato, ad esempio se coricato sulla schiena, non si gira per portarsi di pancia.

Quando viene coricato di pancia (prono), non si appoggia sulle mani e non mantiene la testa sollevata.

Se si cerca di metterlo seduto, il bambino non riesce a controllare il capo, ma la testa ciondola.

Poi quando il bambino viene sollevato con una mano sulla pancia, non riesce a tenere sollevato bene il capo, che ciondola spesso sotto la linea orizzontale della schiena.  Sempre in questa posizione le gambe non sono flesse, ma distese, flaccide.

Se viene messo in piedi, il bambino non sostiene il suo peso, ma tende a piegare le ginocchia.

Il bambino sembra molto rigido, con i muscoli contratti. Oppure sembra molto flaccido, come una bambola di pezza.

Non prende gli oggetti con il palmo delle mani. Non porta un oggetto da una mano all’altra.

Inoltre non cerca di prendere dei giocattoli fuori dalla sua portata.

Il bambino non porta le mani o gli oggetti alla bocca.

Non è interessato all’ambiente,non guarda il vostro volto, ma lo fa solo per pochi secondi. 

Inoltre non è presente la lallazione. Il bambino non cerca di comunicare.

Non sembra interessato a giocare e interagire con i genitori, non risponde con sorrisi.

Il bambino non risponde o reagisce ai suoni o rumori.

Conclusioni

Se il bambino ha anche uno solo di questi sintomi o se siete preoccupati parlate con il vostro pediatra. Non aspettate. La diagnosi precoce di un’eventuale problema è cruciale. Perchè un trattamento tempestivo è fondamentale.

References

Ferreira RC, Alves CRL, Guimarães MAP, Menezes KKP, Magalhães LC. Effects of early interventions focused on the family in the development of children born preterm and/or at social risk: a meta-analysis. J Pediatr (Rio J). 2020 Jan-Feb;96(1):20-38.

Choo YY, Agarwal P, How CH, Yeleswarapu SP. Developmental delay: identification and management at primary care level. Singapore Med J. 2019;60(3):119-123.


Articoli Correlati

https://pediatracantoni.com/it/eta/sviluppo/tappe-di-sviluppo/sviluppo-e-ritardo-psicomotorio-0-12-mesi/
https://pediatracantoni.com/it/eta/sviluppo/tappe-di-sviluppo/2-mesi-tappe-di-sviluppo-e-segni-di-ritardo/