I libri per bambini vincitori del premio Nati per Leggere 2019.

Aggiornato il

Leggere un libro al tuo bambino o bambina, ogni giorno, è cruciale per il suo futuro. Ma è importante leggere libri di qualità, non banali.

Il premio Nati per Leggere è il più importante riconoscimento italiano per i libri dedicati ai bambini. Ogni anno sono premiati i migliori libri, sia italiani che stranieri, da leggere insieme con il tuo bambino.

Qui trovi quelli vincitori quest’anno

Libri Vincitori 2019

Sezione Nascere con i libri 0-18 mesi

A fior di pelle

Di Chiara Carminati (scrittrice) e Massimiliano Tappari (fotografo) – Lapis 2018

Ha vinto il premio perché:

per la cura e l’eleganza delle fotografie, per la facile maneggevolezza del formato e per le bellissime filastrocche di Chiara Carminati, che permettono un’interazione naturale e spontanea del genitore con il bambino nell’approccio sensomotorio”.

Giuria Nati per Leggere

È un libro con una struttura originale. Ad ogni doppia pagina vi è una breve filastrocca in rima e una foto in bianco e nero di un particolare di bambino, un dettaglio che stimola l’immaginazione.  

Sono 12 poesie con relative foto collegate al tema della storia. 

“…. cammina cammina, ritrova l’uscita, si sciolgono i nodi in mezzo alle dita”

… e la foto di riccioli biondi di capelli.

Un libro in cui il genitore non legge solo, e il bambino non ascolta e guarda solamente.

Ma ci deve essere il contatto fisico, il genitore deve giocare con il bambino, che ascolta la rima, scoprendo le parti del suo corpo. E infatti l’introduzione ci dice subito che si tratta di: 

“piccole rime per giocare insieme a muovere e massaggiare parti del corpo”

Puoi vedere qualche foto del libro e un’intervista agli autori in questo articolo della rivista Andersen. 

Altre Info o Acquisto

Sezione Nascere con i libri (18-36 mesi)

Case così 

di Antonella Abbatiello – Donzelli, 2018

Ha vinto il premio perché:

perché è una versione originale di un topos assai frequentato dalla letteratura per l’infanzia, rivitalizzato da un uso sapiente dell’ironia e dalla semplicità di un segno grafico e cromatico che lo rende riconoscibile anche da bambini molto piccoli”.

Giuria Nati per Leggere

Un semplice disegno di casa, come potrebbe fare un bambino, prende ad ogni pagina le caratteristiche di chi di abita. 

Basta un piccolo dettaglio, in uno sfondo di colori diversi.

Allora abbiamo la casa per “i sognatori”, con piccole ali. O quella per “i miopi”, con degli occhiali e così via in un crescendo di immaginazione. 

Un libro per giocare con la fantasia, i colori, le forme. 

Qui puoi vedere qualche immagine e la recensione del libro Case Così.

Altre Info o Acquisto

Sezione Nascere con i libri (3-6 anni)

Il sentiero  

di Marianne Dubuc – (Orecchio Acerbo, 2018)

Ha vinto il premio perché:

un albo illustrato caratterizzato da uno straordinario equilibrio tra testo e illustrazione. Nelle oltre settanta pagine illustrate prende vita un racconto con protagonisti animali che si fa metafora della generosità, del rispetto e della trasmissione di esperienze, che costituiscono il nucleo e la vera ricchezza dei passaggi generazionali”.

Giuria Nati per Leggere

È una storia semplice, ma lunga e ricchissima, di un’amicizia e di trasmissione di esperienze, sapere e conoscenze, tra l’anziana signora Tasso e il giovane gattino Lulù. 

Ogni domenica l’anziana signora Tasso ha un’abitudine. Si alza di buon mattino e percorre il sentiero verso la cima della collina, il Pan di Zucchero. 

Durante il cammino, la signora Tasso saluta gli amici, aiuta quelli che hanno bisogno e raccoglie piccoli tesori, da riportare a casa. 

Un giorno incontra Lulu, un piccolo gattino, che vorrebbe accompagnarla, ma non crede di averne la forza. Con l’aiuto della Signora Tasso farà un percorso ben più lungo di quello che immagina. 

Puoi vedere il libro qui, nella versione inglese.

Altre Info o Acquisto

Ultimo aggiornamento 2019-11-15 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Pin It on Pinterest

Share This