Viaggiare in Bicicletta Sicuri con il tuo Bambino. Una Guida Completa.

Aggiornato il

“Giorgia ha ormai un anno. Finalmente posso portarla con me in bicicletta. Non vedo l’ora. Mi immagino già quanto sarà bello viaggiare in bici insieme al fine settimana, senza fretta, magari in campagna. Però devo pensare bene cosa usare per farla stare sicura se un seggiolino o un rimorchio bici. E come usarli”  

Siete appassionati di bicicletta, fin da piccoli.

Non ci volete proprio rinunciare, e volete a tutti i costi portare il vostro bambino con voi, ovunque.  È il bello di essere genitori.

Poi volete anche trasmettergli la passione per la bici. Uno sport bellissimo e completo. 

Ma come portarlo? 

E come farlo nel modo migliore e con la massima sicurezza? 

È l’argomento di questo articolo. 

Piuttosto che usare la macchina è bello uscire in bicicletta perché….

Uscire in bicicletta con il tuo bambino è bello ed ha molti benefici, per te e per lui. Tra i più importanti vi sono questi: 

  • Puoi portare i bambini fuori, all’aperto, se possibile in mezzo alla natura. Il bambino può sentire i rumori e i profumi. 
  • Puoi fermarti spesso per fargli vedere cose belle e interessanti, e così gli dedichi del tempo per stare e parlare con lui. 
  • Ti invoglia a usare la tua bici, anche dopo una giornata di lavoro, e ti tiene in forma, anche perché lo sforzo è un pò aumentato, soprattutto se c’è qualche salita.  
  • Le tue uscite in bici sono molto più divertenti e piacevoli se hai il tuo bambino con te.
  • Gli insegni, e gli fai vedere, che è molto più bello uscire, fare sport e divertirsi insieme, piuttosto che guardare la televisione o il tablet. 

Indice dell’articolo

Come si porta il bambino in bicicletta?

I genitori che vogliono portare il bambino con loro in bicicletta, che si tratti di un bambino piccolo o un po’ più grande, hanno due scelte.

Possono utilizzare il seggiolino da bicicletta, oppure un carrello per bicicletta adatto, in pratica un rimorchio bici per bambini.

Ovviamente la scelta tra il seggiolino o rimorchio dipende anche da dove si va con il bambino. Infatti se normalmente si va in bicicletta in zone trafficate, in città, dove non vi sono delle piste ciclabili larghe, allora probabilmente in questo caso la scelta migliore è quella del seggiolino, per il minor ingombro e la migliore manovrabilità, come vedremo dopo.

Nel caso si voglia uscire in bici con due bambini la soluzione decisamente migliore è il carrello.

Infatti usare contemporaneamente un seggiolino anteriore e posteriore è pericoloso, per la notevole instabilità della bici e quindi aumentato rischio di caduta. 

Sicurezza del bambino in bici. A cosa stare attenti

Sia che si usi il seggiolino, sia il rimorchio per bici, occorre stare sempre molto attenti perché, come vedremo anche dopo, la guida e l’ingombro non sono gli stessi della bicicletta senza bambino. 

Ad esempio ricordate sempre che il tempo di frenata è più lungo, perché la bicicletta è più pesante. 

Poi, soprattutto nel caso del seggiolino, la bici è meno stabile, soprattutto in caso di seggiolino bici anteriore, che normalmente viene sconsigliato. 

In entrambi i modi di trasporto il bambino deve essere agganciato con le cinture e indossare un casco adatto. 

Altra cosa importante da ricordare è questa. 

Solo un adulto dovrebbe guidare una bicicletta con un bambino a bordo. 

Altri precauzioni importanti sono le seguenti.

Evitate le strade affollate e il cattivo tempo. 

Altro consiglio è quello di evitare le strade con traffico di automobili, e preferite i parchi, o le piste ciclabili, o i sentieri da passeggiata.

Inoltre anche se molti rimorchi sono attrezzati per un tempo con pioggia o vento, meglio evitare di uscire in queste condizioni. Anche perché la guida è più difficile la bicicletta è più instabile con aumento del rischio di incidenti.

Evitate il marsupio, lo zaino. 

padre con bimbo in marsupio

Anche se vi può sembrare sicuro portare in questo modo un bambino piccolo, o un neonato, non utilizzate mai il marsupio oppure lo zaino porta bambini, quando siete in bicicletta.

Infatti in questo modo il rischio di incidenti anche gravi è nettamente aumentato, per la difficoltà di guida con il bambino portato in questo modo.

Non usate il seggiolino anteriore. 

“Mi piace portare in bici Luca. Preferisco portarlo davanti a me in bici. Così mi sembra più facile parlare con lui, accarezzarlo, e gli faccio vedere meglio le cose interessanti durante il viaggio. Mi sembra anche abbastanza sicuro. Vero?”

No. Il seggiolino anteriore non è sicuro.

Se utilizzate il seggiolino, usate sempre un seggiolino omologato posteriore. Non utilizzate mai un seggiolino anteriore, cioè di quelli agganciati al manubrio.

Infatti i movimenti del bambino rendono la bicicletta instabile, con un aumentato rischio di incidenti.

Inoltre è difficile proteggere bene il bambino in questo modo, perché non ha le dimensioni di quello posteriore.

Poi il bambino può addormentarsi e quindi mettere la testa in avanti. Oppure appoggiarsi alle maniglie al manubrio della bicicletta, o interferire in qualche modo con la guida, e questo aumenta il rischio di cadute.

Infine il bambino, in caso di caduta, subirà delle ferite maggiori perché è il più esposto, essendo davanti.

Vi sono altre precauzioni specifiche se utilizzate il seggiolino bici o il rimorchio, che vedremo nei capitoli dedicati. 

Seggiolino per bicicletta o carrello bici. Quale è il più sicuro?

In questo video dell’ADAC, l’associazione tedesca più rigorosa nei test di sicurezza, vedete il confronto fra questi due metodi di trasporto.

Il più sicuro, e più confortevole per i bambini, per diversi motivi che vedremo, è il rimorchio per bici. 

Ma dipende anche da che tipo di viaggi si fanno e come vengono usati sia il seggiolino che il carrello o rimorchio bici. 

Questo significa che se andate in bici con il bambino per strade affollate di traffico, probabilmente il seggiolino allora è più sicuro del rimorchio bici.

Se usato correttamente, e se usa un modello omologato posteriore, anche il seggiolino è comunque un mezzo di trasporto sicuro. 

Inoltre bisogna tenere conto che il carrello bici è molto più ingombrante e costoso del seggiolino. 

In linea generale i motivi per cui il rimorchio bici offre una maggiore sicurezza sono i seguenti:

Una caduta con il bambino sul seggiolino bici è più pericolosa

Il motivo fondamentale è che se abbiamo un incidente in bicicletta, o scivoliamo o qualcuno ci viene contro, il bambino che sta sul seggiolino è molto meno protetto.

Ad esempio nel caso dell’incidente più frequente in bicicletta, cioè la scivolata, se il bambino è sul seggiolino, egli cade insieme a voi. 

E anche se il bambino è perfettamente agganciato al seggiolino, con il casco, egli cade comunque da un’altezza considerevole quindi il trauma è discreto.

In questi casi il bambino può avere delle lesioni alle gambe o le braccia, o alla faccia dato che questa non viene protetta dal casco.

Un’altra situazione si verifica nel caso che la vostra bicicletta abbia un problema ai freni, oppure dovete frenare bruscamente o le ruote e vanno a finire in una buca, 

Il questo caso la bicicletta potrebbe ribaltarsi in avanti. Sei bambino è sul seggiolino il trauma è notevole.

Esistono anche dei seggiolini piccoli che si mettono nella parte anteriore della bicicletta. Questi sono particolarmente pericolosi in caso di caduta. 

Minor rischio di trauma se il bambino è dentro al rimorchio bici

Una delle cose più importanti è che anche se la bicicletta scivola di lato, il rimorchio spesso resta dritto e quindi il bambino non ha traumi. 

In caso di incidente importante, come se un’auto percuote la bici, nel caso il bambino sia sul rimorchio, sia il telaio che le coperture lo proteggono anche in caso di ribaltamento.

Se avete agganciato un rimorchio è molto difficile che la bici si ribalti perché il peso viene trattenuto dietro, dal rimorchio con il bambino dentro. 

Ricordiamo anche che la bicicletta con il rimorchio è più grande, più ingombrante, soprattutto se è segnalata dalla bandierina, quindi è più visibile dagli automobilisti che normalmente gli lasciano uno spazio maggiore.

Inoltre normalmente i genitori che hanno i bambini sui rimorchi fanno più attenzione, perché la guida richiede comunque uno sforzo maggiore con una velocità ridotta, e le manovre sono meno facili. 

Invece con il bambino sul seggiolino la bici è più maneggevole, e possiamo andare più veloci con curve più strette, e quindi con un maggiore rischio di caduta.

Vediamo ora uno per uno il rimorchio bici, e il seggiolino, con le loro caratteristiche, le precauzioni d’uso e cosa considerare prima dell’acquisto.

Rimorchio o carrello bici per trasporto bambini

rimorchio bici per bambini

Per i genitori di un bambino piccolo, che amano viaggiare in bicicletta, il rimorchio per bambini è uno degli accessori più utili.

Indubbiamente il rimorchio, rispetto il seggiolino, ha molti vantaggi.

Ad esempio consente di portare due bambini, cosa che non è possibile con il seggiolino.

Il fatto di poter portare i due bambini, se hanno un’età abbastanza vicina, può consentire anche di poter parlare tra di loro, oppure il più grande guardare un attimo più piccolo.

Ovviamente bisogna stare attenti nel caso che cominciano a litigare tra di loro.

Come abbiamo visto, anche se il rimorchio è molto più costoso, comporta una maggiore sicurezza per il bambino. 

Ma cos’è un rimorchio per bici?

Come dice il nome stesso, un rimorchio per bici è una specie di carrello che si fissa alla ruota posteriore della bicicletta. 

Con il bambino seduto dentro. O i bambini se sono due, ci sono anche quelli con due sedili. 

due bambini nel rimorchio bici

In questo modo puoi andare in bici e portare il tuo bambino ovunque.

Cosa dice il codice della strada? La bicicletta può trainare un rimorchio? 

L’art. 47 “Classificazione dei veicoli” al comma 1 lett. i) prevede che i rimorchi rientrano nella categoria dei veicoli;

L’art. 182 “Circolazione dei velocipedi”, al comma 3 afferma che “Ai ciclisti è vietato trainare veicoli, salvo nei casi consentiti dalle presenti norme, condurre animali e farsi trainare da altro veicolo.”

Quindi sembrerebbe che le biciclette non possano trainare rimorchi, ma c’è una deroga che è quella dell’articolo 225 del Regolamento esecutivo del Codice della Strada. 

“Caratteristiche costruttive delle attrezzature per il trasporto dei bambini sui velocipedi”, il cui comma 7 recita: “Sono consentiti i rimorchi per velocipedi purché la lunghezza del velocipede, compreso il rimorchio, non superi 3 m. La larghezza massima totale del rimorchio non deve essere superiore a 75 cm e l’altezza massima, compreso il carico, non deve essere superiore a 1 m. La massa trasportabile non deve essere superiore a 50 kg. Per la circolazione notturna il rimorchio è equipaggiato con i dispositivi di segnalazione visiva posteriore e laterale previsti per i velocipedi all’articolo 224”

Quindi il rimorchio per bambini si può utilizzare se si rispettano queste condizioni:

·  la lunghezza del velocipede, compreso il rimorchio, non supera i 3 m;

·  la larghezza massima totale del rimorchio non sia superiore a 75 cm;

·  l’altezza massima, compreso il carico, non sia superiore a 1 m;

·  la massa trasportabile, non sia superiore a 50 kg;

·  per la circolazione notturna il rimorchio deve essere equipaggiato con i dispositivi di segnalazione visiva posteriore e laterale previsti per i velocipedi.

Vantaggi del rimorchio per bici

Maggiore spazio e comodità del bambino nel rimorchio bici. 

Nel rimorchio il bambino ha più spazio, e potete anche mettere sui seggiolini delle coperte o dei cuscini, quindi il viaggio è sicuramente più confortevole per il bambino.

Spesso succede che il bambino si addormenta durante il giro in bicicletta. In questo caso sta sicuramente più comodo nel rimorchio, rispetto ad un seggiolino. 

Inoltre nel rimorchio bici vi è più spazio per metterci delle cose utili, come il cambio pannolini, o cibo o giocattoli.

Protetto dalle condizioni atmosferiche.

copertura pioggia rimorchio

In più il bambino è protetto in caso di cambio delle condizioni del tempo, come il vento, o l’arrivo improvviso della pioggia.

Oltre che dal freddo.

Nel rimorchio bici il bambino è maggiormente protetto dal sole, poiché diversi carrelli bici sono coperti con un telo di materiale che riflette i raggi ultravioletti.

Trasformazione in passeggino

rimorchio diventa passeggino

I migliori rimorchi possono diventare anche dei passeggini, abbassando le ruote anteriori. 

Questo è particolarmente utile durante un giro a fare la spesa, ad esempio per portare poi il bambino a piedi, o all’interno di un negozio.

Anche nel caso che il bambino si sia addormentato, non ci sono problemi a portarlo in un luogo trasformando il rimorchio in passeggino.

Inoltre alcuni rimorchi si possono usare anche quando ci si allena in una corsa leggera.

Un vantaggio è la possibilità di aumentare la vostra forma fisica. 

Andare in bici con un rimorchio e un bambino è più faticoso, richiede uno sforzo maggiore del viaggio senza o con il bambino nel seggiolino. 

Ma rapidamente aumenterete il vostro allenamento, con l’abitudine e l’aumentare del peso del bambino. 

Attenzione però a non esagerare, perchè portare un rimorchio, ad esempio in salita, è molto faticoso.

Manovrabilità della bicicletta con il rimorchio bici

Chi acquista un rimorchio per bici deve tenere presente che la manovrabilità della bicicletta è diversa.

Ad esempio Il fatto che ti trovi con due ruote in più, cambia il baricentro della bici e questo la può rendere meno maneggevole. 

Dimensioni più larghe della bicicletta con rimorchio bici.

mamma con rimorchio grande

Una delle cose più importanti, ma anche più difficili da ricordare, e che adesso la vostra bicicletta è più larga. Dovete tenere conto delle dimensioni del rimorchio. 

Esistono dei rimorchi a un posto che sono molto stretti, ma comunque sono sempre di larghezza maggiore. Infatti normalmente il rimorchio è due volte più grande, se non di più, dell’ingombro della bicicletta.

Infatti, prima di utilizzare il rimorchio, con la bicicletta passavate probabilmente abbastanza vicino agli ostacoli, ad esempio tra una macchina e l’altra posteggiata, cosa che ovviamente non potete più fare con il rimorchio. 

Altrimenti rischiate che voi passate ma il rimorchio no.

Dovete anche tenere conto che adesso il vostro mezzo e distintamente più lungo.

Un’altra cosa da considerare è che il rimorchio diminuisce la vostra visuale posteriore, sia che vi voltiate, sia che usiate uno specchietto.

Curve con il rimorchio.

Le curve non sono cosî semplici da fare con il rimorchio, rispetto alla bici normale, anche con il bambino sul seggiolino. 

In particolare le curve vanno prese molto più larghe e a velocità ridotta, ed è particolarmente complicato fare una inversione ad U, se la strada è abbastanza stretta. 

Considera lo sforzo extra che devi fare con la bici e il rimorchio. 

Se prima superare tutte le colline della tua zona non ti comportava problemi, potresti avere un pò più di difficoltà a farlo con il rimorchio che porta il tuo bambino. 

Poi avrai l’energia per giocare con lui? 

Probabilmente anche il sudore aumenta. Conviene anche pensare ad un abbigliamento appropriato, con indumenti traspiranti.

Altre precauzioni quando si usa un rimorchio bici per bambini

Guarda le previsioni meteo.

“Io vado in bici con ogni tempo, mi piace allenarmi anche quando piove. Con il mio rimorchio Riccardo starà benissimo. È protetto bene dalla pioggia e credo si diverta anche”.

Va bene, ma meglio evitare il brutto tempo.

Anche se quasi tutti i rimorchi hanno la protezione per la pioggia e vento, non è molto facile condurre la bici con rimorchio in mezzo ad un nubifragio. 

Se poi il bambino inizia a piangere per la forte pioggia, o magari qualche fulmine … ci si potrebbe pentire di essere usciti. 

Anche se in realtà potete viaggiare con qualsiasi tempo, nel senso che il bambino è protetto, ovviamente in caso di cattivo tempo la manovrabilità della bicicletta sarà molto ridotta, e la guida molto più difficoltosa.

Ad esempio in caso di pioggia pioggia forte, magari riuscite ad andare in bicicletta, ma l’aderenza del rimorchio sarà nettamente ridotta.

In caso di nevicata, vi è il problema, oltre all’aderenza, che le ruote possono incastrarsi in blocchi di neve, causando una caduta.

Molti di voi potrebbero pensare che è veramente assurdo andare in bicicletta quando nevica, e nessuno lo fa.

Vi assicuro che è il contrario, almeno qui dove vivo nelle montagne svizzere, in cui nevica molti mesi all’anno.

Ma allora cosa fare se state facendo un giro in bicicletta, siete partiti con un tempo accettabile, e improvvisamente comincia a piovere?

Niente di particolare, il bambino è protetto, ma dovete sicuramente aumentare la vostra attenzione e soprattutto ridurre la velocità.

Attenzione a segnalare il rimorchio con la bandierina

rimorchio bici con bandierina

È molto importante, quando si viaggia in bicicletta con un bambino nel rimorchio bici, che questo sia dotato di una bandierina arancione di sicurezza, per essere visti anche a distanza.

A quale età il bambino può essere trasportato in un rimorchio per bicicletta?

“Il mio rimorchio doppio è davvero largo e comodo. Luca, 3 anni, ci sta benissimo. Secondo me ci starebbe bene e comoda anche Lucia, che ha 8 mesi. Così stanno insieme e possiamo uscire tutti in bici in queste belle giornate di primavera. Non ci sono problemi a portarli tutti e due vero?”

Il mio parere è che per Lucia è meglio aspettare ancora qualche mese.

Non vi sono dei limiti inferiori di età, secondo il codice della strada, in cui il bambino può essere trasportato in un rimorchio per bicicletta. 

Ma bisogna considerare i rischi che può correre. 

Il punto più delicato è il collo, perché se il bambino è troppo piccolo, questo non ha ancora abbastanza forza. 

Quindi in caso di frenata brusca o incidente, anche se il bambino ha il casco ed è assicurato con la cintura, il collo fa un brusco piegamento in avanti. In questo caso il bambino potrebbe avere lesioni alle vertebre del collo e midollo spinale.

Per questo motivo il mio parere, come quello di molti altri pediatri, è di portare il bambino in un rimorchio da bicicletta, così come sul seggiolino, solo dopo i 12 mesi di età. 

Anche nel rimorchio, il bambino deve indossare il casco.

Una cosa che dimenticano spesso i genitori, e difficilmente si vede nella realtà, ma che è di fondamentale importanza, è il casco per il bambino.

Sembra inutile quando il bambino è dentro al rimorchio, ma è un accessorio indispensabile.

Infatti la testa del bambino può comunque sbattere contro le pareti del rimorchio o le parti laterali magari in caso di ribaltamento, e quindi il casco a una funzione protettiva fondamentale.

Come scegliere un rimorchio bici per bambini. Cosa considerare. 

La scelta del rimorchio dipende da diversi fattori, ad esempio l’età del bambino, il luogo dove normalmente fate i giri in bici, quanto tempo dedicate a questa attività.

Inoltre anche con quale tempo normalmente uscite in bicicletta, se in una zona spesso soleggiata e calda, oppure ventosa e a volte fredda (come qui dove vivo nelle montagne svizzere).

Ho un solo bambino per ora. Meglio un rimorchio da uno o da due posti?

Anche i rimorchi a due posti sono abbastanza stretti per essere usati agevolmente.

Inoltre sono appena un po’ più larghi di quelli a un posto e a mio parere hanno due vantaggi.

Il primo è che, anche se avete un solo bambino, lui sta un po’ più comodo e gli si può mettere di fianco il proprio giocattolo preferito.

Poi, dato che sono un pò più larghi e pesanti, hanno comunque una maggiore stabilità durante la guida.

Anche per quanto riguarda il prezzo, non vi è molta differenza tra i due tipi di rimorchi.

Un altro motivo per cui quelli a due posti sono migliori è che il bambino si sente meno rinchiuso, ha più spazio.

Poi c’è la possibilità di portare su lui un amichetto, nel caso di un’uscita con un’altra famiglia.

Fino a che età si può portare il bambino nel rimorchio?

Non c’è un’età massima precisa ma normalmente i rimorchi bici non sono omologati per bambini al di sopra dei cinque anni fa, oppure oltre un certo peso.

È importante considerare il peso massimo per cui il rimorchio bici è omologato.

Infatti se si supera questo peso, la struttura del rimorchio può avere dei danni, e quindi il rimorchio non è più sicuro.

Considerate l’età del vostro bambino. 

Se il bambino è piccolo conviene investire nell’acquisto di un rimorchio bici di marca, anche se più costoso, dato che, per la qualità dei materiali, ha una maggiore durata. 

Pensate a quante volte e dove uscite in bicicletta.

La situazione è diversa se volete portare il bambino ovunque, anche in montagna, o in strade di collina con discese e salite, oppure solo in giri su una comoda pista ciclabile in pianura.

Infatti nel primo caso vi servirà un rimorchio robusto, con un buon sistema di sospensioni.

Facilità di trasporto del rimorchio in auto o di sistemazione a casa. 

Il rimorchio per bambini può essere abbastanza ingombrante. Sarebbe meglio acquistarne uno che possa essere piegato con le ruote staccabili. In questo modo lo potete facilmente caricare in auto per raggiungere un bel posto dove fare un giro in bici.

Protezione dalla pioggia e polvere. 

Assicuratevi che il rimorchio abbia delle protezioni verso gli agenti atmosferici, tipo la pioggia o il vento. La copertura dovrebbe essere resistente ai raggi ultravioletti. Assicuratevi che vi sia anche una sufficiente ventilazione nell’abitacolo. 

Dovrebbe anche avere degli strati che proteggono bene dal freddo. 

Aggancio e bilanciamento del rimorchio bici

aggancio rimorchio alla bici

Spesso i rimorchi sono universali, ma è importante che vi assicurate che il rimorchio si aggancia bene alla vostra bici e che il tutto sia ben bilanciato. 

Capacità di carico. 

Controllate se vi è la possibilità di mettere qualcosa dietro al sedile per il bambino. Spesso questo spazio è utile per mettervi del materiale, come pannolini, o giocattoli, o alimenti. 

O anche un piccolo kit di pronto soccorso, nel caso di piccole ferite o sbucciature. 

Resistenza e peso

Il telaio può essere fatto di diversi materiali. Se possibile meglio preferire un rimorchio per bambini con telaio in alluminio che è resistente e leggero. 

Possibilità di trasformare il rimorchio in passeggino. 

Se pensate di utilizzarlo anche come passeggino, alcuni rimorchi hanno altre ruote che scendono e consentono un utilizzo anche senza bici. 

Alcuni dei migliori modelli di rimorchio bici disponibili on line.

Alcuni dei più sicuri modelli di rimorchio bici per bambini, anche secondo i test TCS e ADAC, sono i seguenti.

Dato che il prezzo è praticamente uguale conviene acquistare il rimorchio a due posti, più stabile e con più spazio. Ma ogni modello ha anche una versione a un posto.

A mio parere il migliore, leggero e maneggevole, con ottimi risultati nei test di sicurezza TCS e ADAC, è il seguente.

Burley D’lite X 2019

Il top di gamma, anche se anche il più costoso, è il seguente della Thule.

Thule Chariot Sport

Puoi vedere qui la recensione completa dei questi due rimorchi bici per bambini top di gamma.

Seggiolino bici per bambini

seggiolino bici

Questo mezzo di trasporto dei bambini in bicicletta resta il più diffuso, per la praticità e il basso costo. 

Ed è anche molto sicuro se usato bene.

Seggiolino bici. Cosa dice la legge.

La norma di legge che regola i seggiolini bici per bambini è il regolamento 225 del Codice della Strada.

In pratica la legge stabilisce che si possono portare bambini fino a 8 anni sul seggiolino bici, se si rispettano queste condizioni. 

Il seggiolino ha uno schienale. 

Il fissaggio alla bicicletta ne impedisce lo sganciamento accidentale. 

Il seggiolino ha delle dotazioni di sicurezza, come delle cinture e un supporto piedi che impedisca che questi vadano nella ruota. 

Per il trasporto di bambini fino ai 4 anni di età, il seggiolino deve avere dei braccioli. 

Quali sono le caratteristiche di un seggiolino sicuro?

seggiolino bici sicuro

Come prima cosa il seggiolino deve essere omologato per la posizione posteriore, cioè dietro al sedile.

Poi va agganciato in modo assolutamente sicuro e fisso al telaio della parte posteriore della bicicletta.

Devi avere dei supporti completi per le gambe con protezioni, per impedire che il piede o una gamba vadano ad incastrarsi tra i raggi della bicicletta.

Per questo va motivo non vanno bene quei seggiolini che hanno gli appoggi piedi agganciati al telaio.

Il seggiolino deve avere lo schienale alto e delle cinture che possano tenere agganciato il bambino anche nel caso che si addormenti.

Ovviamente, come con gli altri mezzi di trasporto, il bambino deve indossare un casco adatto. 

A che età si può trasportare il bambino sul seggiolino bici?

Io consiglio di aspettare un anno di età. Il motivo è che a questa età i muscoli del collo sono già abbastanza forti per sopportare bene i movimenti della testa. 

Posso trasportare due bambini sulla stessa bici? Uno davanti e uno dietro?

seggiolino e rimorchio bici

Meglio di no. 

La guida è difficoltosa e la bicicletta è instabile, con un aumentato rischio di caduta. 

Inoltre il Codice della Strada lo proibisce. 

Meglio usare un rimorchio e un seggiolino.

Quali sono i vantaggi del seggiolino bici, rispetto al rimorchio?

Manovrabilità migliore con il seggiolino bici.

ragazza con bambino in seggiolino bici

La manovrabilità della bicicletta è migliore rispetto al rimorchio, nel senso che con il bambino sul seggiolino si può andare praticamente ovunque.

Si può passare anche in spazi stretti e le curve possono essere fatte come prima, non così larghe come con il rimorchio bici.

Il seggiolino bici è molto più economico. 

Anche i modelli migliori costano ovviamente nettamente meno di un rimorchio. 

Si parla meglio con il bambino. 

Uno dei vantaggi di avere il bambino sul seggiolino è che si può più facilmente parlare lui, senza dover parlare ad alta voce come quando il bambino è nel rimorchio bici.

A cosa stare attenti quando si usa un seggiolino bici.

Oltre a quanto detto sopra sulla sicurezza del trasporto dei bambini in bici in generale, prestate particolare attenzione a queste precauzioni. 

Curate bene la manutenzione perfetta del seggiolino e delle parti di fissaggio, ad esempio stringendo periodicamente le viti e i dadi, per evitare dei distacchi accidentali, o malfunzionamenti. 

Assicuratevi che il bambino non possa raggiungere, con le mani o i piedi, nessuna parte della bicicletta in movimento, o dei cavi. 

Guidate con attenzione, e rallentate gradatamente, piuttosto di frenare bruscamente, perchè il tempo di frenata è allungato. 

Fate indossare al bambino sempre un casco per bici omologato.

Seggiolino bici. Cosa considerare prima di acquistarlo. 

Per scegliere il seggiolino adatto, per voi e il vostro bambino, occorre considerare diverse cose, tra cui le più importanti sono le seguenti. 

Controllate che la vostra bicicletta sia adatta per il seggiolino.

Non è simpatico acquistare online un seggiolino, magari uno bello e sicuro che non avete trovato in negozio, poi vi accorgete che non è possibile montarlo sulla vostra bici preferita. 

Infatti non tutte le bici consentono il montaggio di un seggiolino, e su diverse bici si possono montare solo alcuni tipi di seggiolini. 

Ad esempio se avete una mountain bike, con le doppie sospensioni, o una bici da corsa, non sarà facile trovare il seggiolino da montarvi, mentre con una citybike normale quasi tutti i tipi di seggiolini non creano problemi.

Se avete una bici con un telaio in fibra di carbonio, materiale leggero e resistente, ma sensibile alle pressioni, occorrerà maggiore attenzione alla scelta del seggiolino adatto.

Andando sul sito internet delle aziende produttrici, o scaricando il manuale del seggiolino che desiderate acquistare, avrete sicuramente le informazioni di cui avete bisogno.

Guardate il tipo di seggiolino più adatto alla vostra bici. 

I seggiolini bici sono fondamentalmente di tre tipi, a seconda della posizione di montaggio. 

Vi sono i seggiolini bici anteriori, montati davanti al guidatore, dietro al manubrio. 

Poi vi sono quelli posteriori agganciati direttamente al telaio posteriore della bici, al tubo piantone, che attualmente sono la maggioranza. 

seggiolino bici montato sul piantone

Infine vi sono i seggiolini posteriori agganciati al portapacchi, sopra la ruota posteriore della bici. E`importante controllare che il portapacchi porti il peso del seggiolino.

seggiolino bici sopra il portapacchi

Per i motivi detti sopra, di sicurezza, io personalmente sconsiglio il seggiolino anteriore. 

I seggiolini posteriori sono più sicuri e hanno delle caratteristiche utili.

Ad esempio la possibilità di piegarli un pò all’indietro, così il bambino che si addormenta sta più comodo. 

Poi hanno una maggiore possibilità di regolare le cinture di sicurezza e la posizione dei piedi. 

Ma dato che il montaggio dei seggiolini posteriori è diverso per i due tipi detti sopra, occorre vedere quale è il più adatto per la vostra bici. 

Guardate le caratteristiche e gli accessori che possono essere utili. 

Ad esempio la forma del seggiolino, meglio che sia alto con una rientranza per consentire al bambino di indossare comodamente il casco. 

Un’altra caratteristica utile è la possibilità di reclinare il seggiolino, così il bambino è comodo anche se si addormenta. 

Inoltre l’altezza delle cinture di sicurezza deve essere regolabile. 

Infine diversi modelli di seggiolini posteriori hanno un sistema di sospensioni che rendono il viaggio più confortevole per il bambino. 

Il seggiolino deve essere a norma e omologato.

Controllate che il seggiolino abbia l’etichetta che riporti il numero della norma Europea EN14344. In pratica A15 per i seggiolini bici posteriori per bambini fino a 15 kg, e A22 per quelli per bambini più grandi, fino a 22 kg.

Alcuni dei migliori modelli di seggiolino bici reperibili on line. 

Montaggio sul tubo piantone del telaio.

Attenzione che non vanno bene nelle bici con telaio in fibra di carbonio o con sospensione posteriore.  O se vicino al tubo piantone passano dei cavi.

Thule Rydealong

Hamax Caress

Montaggio sul portapacchi o multifix. 

Xamax Caress W

Bellelli tiger relax

Il casco bici per bambino. Un accessorio indispensabile.

Il casco per bici è indispensabile anche se il bambino è trasportato sul seggiolino o nel rimorchio bici, non solo quando da solo guida una piccola bicicletta. 

Infatti il trauma cranico è sempre quello più pericoloso in caso di incidente e caduta, e il casco riduce nettamente le sue conseguenze, spesso anche molto gravi o fatali.

Come funziona il casco bici? 

Il casco riduce l’energia traumatica che arriva alla testa, dopo un colpo o una caduta. Per fare questo contiene all’interno del materiale che si deforma con l’impatto e assorbe il colpo. Ad esempio una schiuma di polipropilene o polistirene espanso. 

Questo materiale è contenuto nella struttura del casco. I cuscinetti di materiale spugnoso che si trovano all’interno servono per il confort, ma non sono loro che hanno funzione protettiva.

Il casco riduce il rischio di trauma cranico grave? 

Decisamente si. 

Diverse ricerche hanno dimostrato una riduzione del rischio di traumi cranici gravi e mortali del 65% circa. 

Olivier J, Creighton P. Bicycle injuries and helmet use: a systematic review and meta-analysis. Int J Epidemiol. 2017 Feb 1;46(1):278-292. 

Bisogna comprare il casco bici ogni anno? 

No. La testa non cresce così velocemente. 

Inoltre molti caschi hanno dei set di cuscinetti, più o meno spessi, per adattarsi alle dimensioni della testa del bambino. 

Anche se usi un cuscinetto sottile, perchè la testa del bambino è cresciuta, questo non influisce sulla protezione, che è nella parte rigida del casco.  

Come fissare bene il casco alla testa del bambino. 

Il casco dovrebbe coprire bene la fronte, arrivando appena sopra alle sopracciglia, con i cuscinetti bene aderenti alla fronte, nuca, parti laterali e parte superiore della testa. 

Il casco non deve scivolare sulla testa, quindi una volta che l’hai fissato bene, con il cinturino sotto al mento, prova a spostarlo. Non deve muoversi sulla testa. 

Ma non deve essere nemmeno troppo stretto. 

Alcuni tra i migliori caschi bicicletta per bambini reperibili on line. 

Conviene prendere un casco con la parte posteriore piatta e non sporgente. 

In questo modo il bambino è più comodo nel seggiolino o rimorchio bici. 

Alcuni dei migliori modelli di caschi bici per bambini, con i punteggi più alti nei test ADAC, sono i seguenti (per bambini grandi e piccoli).

Per bambini grandi.

Cratoni Akino

Bell sidetrack

Alpina Carapax Junior

Uvex Air Wing

Per Bambini Piccoli.

Nutcase Little Nutty

Alpina Ximo Flash

Referenze bibliografiche

Mehan TJ, e al. Bicycle-related injuries among children and adolescents in the United States. Clin Pediatr (Phila). 2009;48(2):166. 

Richmond SA, e al. Prevention of bicycle-related injuries in children and youth: a systematic review of bicycle skills training interventions. Inj Prev. 2014 Jun;20(3):191-5.

Embree TE et al. Risk factors for bicycling injuries in children and adolescents: A systematic review. Pediatrics. 2016;138

Attribuzioni Diritti Immagini

Pin It on Pinterest

Share This