Come prevenire le scottature o ustioni del tuo bambino.

Aggiornato il

Le ustioni da incidente domestico sono uno dei motivi più frequenti di visita al pronto soccorso. Il bambino esplora continuamente il suo ambiente, è curioso, e quindi facilmente viene in contatto con liquidi troppo caldi. 

Possono essere gravi, quindi bisogna prendere tutte le precauzioni per ridurre al minimo il rischio. 

Vediamo quali. 

In cucina

Non permettete mai che il bambino piccolo giri in cucina. La sua curiosità gli fa correre dei pericoli. Potete metterlo nel box, oppure sul seggiolone, in modo che sia al sicuro mentre vi guarda e vi ascolta.

Potete dargli dei giocattoli per intrattenerlo, oppure potete anche utilizzare un centro di attività per bambini, per tenerlo occupato e fallo divertire. Non usate ma il girello, è uno strumento un gioco pericoloso, particolarmente nella cucina.

Forno

Se il forno è in basso, mettete un cancello di sicurezza quando è acceso, o impedite al bambino di entrare nella cucina. Se è in posizione alta mettete lontano tutte le seggiole, sempre quando è acceso. Il bambino potrebbe spingere una seggiola, raggiungere il forno e ustionarsi. 

Se possibile utilizzate un forno isolato, che non trasmette calore alla superficie, e quindi con lo sportello anteriore freddo.  In questo modo il bambino non si scotta toccando il vetro del forno.

Non lasciate mai la porta del forno aperta. Molti bambini si sono ustionati perché genitori avevano tolto un cibo cotto dal forno, lasciato la porta aperta, e il bambino incuriosito è corso a toccare l’interno del forno. 

Piano cottura e fornelli

Quando state cucinando, non lasciate mai la cucina, o chiudete la porta a chiave. Mettete il manico delle pentole o padelle rivolto indietro. Inoltre, usate i fornelli dietro. 

Se possibile utilizzate un piano di cottura a induzione che hanno le piastre fredde, perché molti bambini si ustionano andando a mettere la mano sulle piastre bollenti.

Naturalmente non tenete con voi il bambino, ad esempio in braccio o nel marsupio, mentre cucinate cose calde. 

Bevande calde

Se vi state preparando un caffè o un tè o qualsiasi altra cosa calda, e state camminando con la tazza, guardate bene dov’è il bambino per evitare di inciampare e provocargli una ustione, oltre che a farvi male anche voi.

E ovviamente non bevete nulla di caldo con in braccio il bambino, perché si può muovere e del liquido che scotta può andargli addosso. Vedo continuamente in Pronto Soccorso bambini che si sono ustionati in questo modo.

Attenzione anche alle tovaglie che scendono dalla tavola. Spesso capita che il bambino si ustiona tirando la tovaglia e rovesciandosi addosso un piatto di minestra calda. 

Attenzione al forno a microonde

Questo è un elettrodomestico comune, che abbiamo tutti in casa, e che generalmente non consideriamo pericoloso. 

Invece è uno dei modi in cui un bambino, anche di 18-24 mesi, si può scottare. Il bambino riesce a raggiungere il forno a microonde con qualcosa dentro che sta scaldando, poi lo apre e tocca il cibo caldo. 

Quindi attenzione a tenerlo assolutamente fuori dalla sua portata, in posizione alta e senza seggiole intorno, o altro su cui si può arrampicare. 

Le lesioni più frequenti con il microonde

Di solito i bambini si scottano con acqua o liquidi bollenti rovesciati, o con il contatto di cibi troppo caldi. Esempio cibi che sembrano tiepidi e una volta mangiati sono bollenti in alcune parti. 

Bisogna ricordare che il microonde non scalda in modo uniforme. Per cui, ad esempio un biberon riscaldato in questo modo, può sembrare non caldo, e invece al centro essere bollente, con lesioni in bocca e esofago. 

Precauzioni da prendere. 

Assicuratevi che il vostro bambino non possa raggiungere il microonde e non lasciate mai un bambino da solo quando sta cuocendo qualcosa in forno. 

Non scaldate mai il biberon di latte al microonde. 

Seguite scrupolosamente il manuale per regolare bene la potenza e i tempi di cottura. 

Quando avete cotto un cibo, lasciatelo riposare per qualche minuto prima di servirlo, in modo che il calore si distribuisca in modo uniforme, e non vi siano delle parti tiepide e altre bollenti. 

Anche se il bambino è grande, non lasciatelo usare il forno a microonde da solo. 

In bagno

La temperatura dell’acqua è una cosa importante da controllare durante il bagno o la doccia del vostro bambino. 

Non dimenticate che la sua pelle è molto più sensibile e delicata di quella di un adulto. E quindi si scotta e ustiona molto più facilmente, anche se l’acqua è solo molto calda e a noi adulti non ci sembra bollente. 

Inoltre le lesioni da scottatura possono arrivare molto rapidamente. Bastano anche pochi secondi per provocare un’ustione di secondo o terzo grado. 

Sicuramente è fondamentale controllare sempre la temperatura dell’acqua del bagno o doccia, ad esempio con il gomito o il polso, che sono zone molto sensibili. 

Ma l’operazione più semplice e importante, per prevenire queste lesioni, è quella di regolare il termostato dell’acqua di una temperatura non superiore ai 45 gradi. 

Pin It on Pinterest

Share This