Sicurezza del lettino, del sonno e della camera del tuo bambino.

Aggiornato il

La camera da letto è una delle stanze dove il bambino passa più tempo. Va messa in sicurezza, anche con un lettino sicuro, per evitare incidenti. 

Se nella camera del bambino avete un fasciatoio, è importante che anche questo sia usato in modo sicuro.

Caratteristiche di una culla o lettino sicuri 

Il bambino, soprattutto se neonato, passa molto tempo nel suo lettino o nella culla, quasi metà delle 24 ore. 

Anche se si può controllarlo con un monitor, per la maggior parte del tempo è da solo. 

Quindi è fondamentale che il lettino o la culla siano sicuri al massimo, per evitare incidenti. 

Cosa guardare prima di comprare una culla o lettino

Una culla o lettino sicuri devono avere queste caratteristiche. 

Controllate che sia resistente, e non ci sia nessuna parte rotta, o che non abbia dei bordi o angoli troppo spigolosi. Il controllo della culla poi va fatto periodicamente, ogni 3-4 giorni. 

Le sbarre devono essere strette, perchè altrimenti il bambino può incastrarsi con la testa o le braccia o gambe. In questo modo può farsi male o soffocare. Tra una sbarra e l’altra non dovrebbero esserci più di 6 cm. 

Se la culla ha dei pali d’angolo, questi dovrebbero essere a livello delle sbarre. Altrimenti, se sono più alti e sporgono dal lettino, abiti o nastri possono impigliarsi e strangolare il neonato. 

La testiera e i la parte anteriore del lettino non deve avere dei fori decorativi (ad esempio delle figure geometriche come si vede spesso nei letti di legno). Questo per evitare che il bambino vi infili la testa o altre parti del corpo.

Puoi trovare qui qualche lettino sicuro online, guardando bene che le caratteristiche rispettino i parametri sopra.

Rendete la culla sicura prendendo queste precauzioni. 

Il materasso deve essere della misura esatta della base della culla. Si deve incastrare bene. Non vi deve essere spazio tra questo e le parti rigide, altrimenti la testa o altre parti del bambino possono restare bloccate. 

Se possibile mettete il materasso nella posizione più bassa, per evitare che il bambino salti fuori dalla culla. Spesso succede che il bambino riesce a mettersi in piedi e scavalca le sbarre, cadendo fuori dal letto. Per questo motivo, quando vedete che in piedi le sbarre arrivano sotto al collo occorre stare attenti. Mettete dei cuscini intorno al lettino.

Non mettete niente nel lettino, tipo paracolpi, cuscini, animali di pezza o altro. Il bambino si potrebbe soffocare. 

Sempre per questo motivo non mettete corde o strisce di stoffa nel lettino. E non attaccate alla culla dei pendoli o pupazzi. 

Mettete il lettino lontano dalle finestre e dalle tende, il bambino potrebbe mettersi in piedi e incastrarsi nei fili. 

Per lo stesso motivo e per evitare scosse, tenete tutti i fili elettrici, compresi quelli di un eventuale monitor, lontani dal lettino. 

Se il bambino è un neonato e volete mettere una giostrina nel lettino (o un acchiappasogni), questa deve essere fissata in posizione alta e in modo sicuro al bordo. Il bambino non deve riuscire a raggiungerla, perchè potrebbe staccarne dei pezzi e metterli in bocca. Quando ha raggiunto i 5 mesi, o se riesce a mettersi a gattoni, conviene toglierla. 

Controllate sempre tutte le viti, cerniere e altro, che non siano mancanti o rotte o molli. 

Consigli per un sonno sicuro, per ridurre il rischio di morte in culla

Oltre a predisporre un lettino sicuro, ecco qualche altro consiglio utile. 

Mettete sempre a dormire il bambino sul dorso, senza cuscino. Questa è la posizione più sicura, che è dimostrato riduce nettamente il rischio di morte in culla, detta SIDS.

Non attaccate il ciuccio al body del bambino con una catenella o altro. Potrebbe incastrarsi in qualche parte del lettino e soffocare il bambino. 

Meglio non usare panni e lenzuola per coprire il bambino, che normalmente si gira mentre dorme, e non sempre riesce a liberarsi se si impiglia. Conviene mettergli un body leggero o un sacco per dormire adatto, tipo un sacco a pelo specifico. 

Se volete dormire con il bambino vicino, meglio evitare che dorma nel lettone con voi. Potreste girarvi e soffocarlo. Potete anche utilizzare una culla per il co-sleeping, solo se il bambino è neonato o di pochi mesi.  

Altre precauzioni di sicurezza per la camera del bambino

Mettete delle chiusure di sicurezza nelle finestre. Spesso succede che il bambino riesca a raggiungerle, magari spingendo una seggiola su cui si può arrampicare. 

Installate dei rilevatori di monossido di carbonio e di fumo. L’intossicazione da monossido di carbonio può accadere anche nei moderni appartamenti e avviene in modo silenzioso e rapido. 

Se preferite tenere accesa una luce notturna nella camera del bambino, tenetela lontano da tende o lenzuola o altro che potrebbe prendere fuoco. Utilizzate le lampade notturne fredde, che non si scaldano.  

Pin It on Pinterest

Share This