Vicks Vaporub Unguento. Utile per la tosse notturna?

Aggiornato il


Per ricevere nuovi articoli e notizie: Iscriviti Qui alla Newsletter

Le infezioni virali delle alte vie respiratorie, con raffreddore e tosse, sono la malattia acuta più frequente nel mondo.

Anche se guarisce da sola è molto fastidiosa per l’intera famiglia.

In particolare la tosse notturna dei bambini è una delle situazioni più stressanti per i genitori.

Il bambino non si riposa, è agitato, stanco e i genitori, che spesso il giorno dopo devono lavorare, sono risvegliati continuamente.

Per questo motivo tutti i genitori cercano di somministrare qualche farmaco alla sera, per aiutare il bambino, e loro stessi, a dormire più a lungo durante la notte.

In farmacia si trovano delle pomate da applicare al petto che dovrebbero ridurre la tosse di notte, come il Vicks vaporub.

Ma funzionano? e come e quando si usano?

Le informazioni contenute in questo sito sono solo a scopo educativo generale, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante e/o di specialisti riguardo qualsiasi indicazione riportata. Leggete il documento”termini e condizioni”.

Funziona il Vicks vaporub per ridurre la tosse notturna nei bambini?

La migliore ricerca disponibile (vedi alla fine dell’articolo), pubblicata qualche anno fa nella migliore rivista pediatrica del mondo, ci dice che il Viks vaporub unguento funziona.

I bambini, al di sopra dei due anni, a cui è stata applicata questa pomata hanno dormito nettamente meglio, rispetto a quelli che hanno utilizzato una crema inattiva.

Cosa contiene questo uguento?

La composizione è la seguente: canfora 5%, Olio essenziale di trementina 5%, mentolo 2,75% e olio essenziale di eucalipto 1,5%

Come funziona il vicks vaporub?

I suoi componenti hanno un effetto combinato.

Le ricerche hanno evidenziato che il mentolo porta ad una sensazione di fresco agendo su specifici “recettori” del naso, cioè degli “interruttori” delle vie nervose sensibili alla temperatura.

Per questo motivo il bambino ha una sensazione di flusso aumentato di aria nel naso, con minore congestione.

Inoltre sempre il mentolo e la canfora riducono lo sforzo respiratorio e l’irritabilità dei bambini con infezioni delle vie respiratorie.

Questi sono probabilmente i motivi per cui i bambini con tosse tendono a dormire meglio.

Da che età si può applicare il vicks vaporub?

Le ricerche dimostrano che al di sopra dei 2 anni e mezzo è abbastanza sicuro.

Infatti l’Agenzia Italiana del Farmaco lo sconsiglia sotto ai 30 mesi.

Ma perchè non si può usare questa pomata nei bambini piccoli o neonati?

Perchè il vicks vaporub può avere un effetto irritante e quindi stimolare le secrezioni bronchiali.

Nei neonati e bambini molto piccoli i bronchi sono stretti, con un diametro ridotto, quindi più facilmente sono ostruiti dall’eccessivo muco, con possibile difficoltà respiratoria.

Come si usa il Vicks Vaporub?

Ci possono essere due tipi di utilizzo.

Quello solito, con la pomata che viene applicata al petto, e quello inalatorio, con la pomata che viene sciolta in acqua calda poi si fanno delle inalazioni del vapore (come dei “suffumigi”)

Io sconsiglio quest’ultimo tipo di utilizzo, per il rischio di ustioni e perchè l’effetto non è dimostrato.

Utilizzo della pomata locale.

Si applica una piccola quantità di prodotto sul petto e collo, frizionando per qualche minuto.

Meglio ovviamente utilizzare un pigiama ampio per facilitare l’inalazione.

Quali sono le precauzioni da adottare?

La pomata va applicata solo sulla pelle sana, integra.

In pratica meglio non metterla se la pelle presenta un’escoriazione o una ferita o eczema, perchè questo potrebbe aumentare il suo assorbimento.

Inoltre il vicks vaporub non va applicato sul volto.

Un’altra precauzione da adottare è quella di utilizzare una piccola quantità di pomata.

Il mio bambino ha il raffreddore. Posso mettere il Vicks Vaporub sotto al naso?

Assolutamente no!

L’inalazione intensa dei componenti in questo caso è troppo irritante per le vie respiratorie del bambino.

Per quanti giorni va utilizzato l’unguento?

Meglio non superare i 3 giorni, perchè altrimenti l’assorbimento delle varie sostanze della pomata può essere eccessivo. Se il bambino non migliora conviene contattare il medico.

Quali sono le controindicazioni all’utilizzo di questa pomata?

Come prima cosa il viks vaporub non va utilizzato nei bambini al di sotto del 30 mesi di età.
Inoltre meglio evitarlo nel caso che il bambino abbia avuto un peggioramento della tosse, con difficoltà a respirare, dopo aver applicato la pomata in passato.

Se il bambino ha un’asma bronchiale, o ha avuto diversi episodi di bronchite asmatica, meglio evitare il prodotto perchè potrebbe irritare le vie respiratorie e provocare una crisi di difficoltà respiratoria.

Un’altra controindicazione è se il bambino ha un’epilessia oppura ha avuto in passato delle convulsioni febbrili. Infatti la canfora presente nell’unguento potrebbe aumentare il rischio di recidive.

Infine, nelle donne adulte, il prodotto è controindicato in gravidanza e durante l’allattamento.

Quali sono gli effetti indesiderati di questa pomata?

La canfora e il mentolo possono causare un’arrossamento della pelle.

Le vere e proprie irritazioni con dermatite e prurito sono rare, così come, nei bambini al di sopra dei 30 mesi, la comparsa di un peggioramento della tosse con difficoltà respiratoria.

Il Viks vaporub può essere tossico?

Occorre fare attenzione ai prodotti, come questa pomata, che contengono canfora, per il rischio che il bambino possa ingerirla.

Infatti in questo caso ci possono essere effetti tossici come le convulsioni.

Invece l’esposizione attraverso la pelle, come nell’applicazione della pomata, non porta ad un assorbimento generale importante.

L’ente di controllo americano del farmaco raccomanda comunque di non somministrare queste pomate ai bambini piccoli e di non superare la concentrazione del 11% di canfora.

Il Viks vaporub contiene una concentrazione del 5%, quindi nettamente inferiore.

Referenze bibliografiche

Ian M. Paul, e al. Vapor Rub, Petrolatum, and No Treatment for Children With Nocturnal Cough and Cold Symptoms. Pediatrics. 2010 Dec; 126(6): 1092–1099.

Foglietto illustrativo del Vicks Vaporub.


Pin It on Pinterest

Share This